Prima Pagina Cronaca| Politica| Attualita'| Sport| Università e scuola| Cultura e spettacoli| Mediagallery| Eventi|
Attualita'
lunedì, 2 aprile 2012 ore 15:33
Calcioscommesse, Gillet: "Gli Ultrà mi minacciarono, ma io dissi no"
L'ex capitano del Bari rispedì al mittente le minacce di alcuni ultrà che chiesero ai giocatori del Bari di perdere alcune partite per fare soldi con le scommesse
Gillet

Bari - Non si placano le scosse di assestamento successive al terremoto causato dall'arresto di Andrea Masiello e di quelli che sono stati definiti come i suoi "boys" nell'ambito dell'inchiesta sul calcioscommesse

Questa volta è il turno di nuove indiscrezioni sulla posizione dell'allora capitano del Bari Jean Francois Gillet. Il "gatto di Liegi" avrebbe respinto le minacce di alcuni ultrà biancorossi che avevano chiesto ai propri beniamini di perdere alcune partite della scorsa stagione per far soldi con le scommesse. L'attuale portiere del Bologna il 7 febbraio scorso durante un'audizione, in qualità di testimone ha detto di aver ricevuto, secondo quanto scritto dal gip di Bari, "intimazioni" da alcuni "esponenti di vertice degli "ultrà", riconosciuti in foto dall'ex capitano biancorosso in Raffaele Lo Iacono, Roberto Sblendorio e Alberto Savarese, solo per l'incontro Cesena-Bari: gli ultrà nella circostanza avrebbero intimato ai calciatori di perdere la successiva partita. Il portiere ha dichiarato di essersi rifiutato di "accettare". Queste le parole di Gillet messe a verbale, riferendo le parole degli ultrà: "Aho, siete ultimi, avete fatto questo campionato di... non vi è mai successo niente, nessuno ha preso mazzate e cose varie, domani dovete perdere. Basta, non c'è stato niente da dire, così". "Noi - ha dichiarato Gillet - abbiamo detto: "No, non esiste". E loro hanno risposto: "Va beh, da ora fino alla fine non si sa mai che cosa può succedere, tu vivi a Bari, non si sa mai". Io ho detto: "Non esiste". "È sufficiente, in ogni caso, consultare gli almanacchi del calcio o la raccolta della stampa sportiva di quel periodo per verificare che il Bari avrebbe comunque perso sul campo per 1-0 entrambe quelle partite", ha concluso laconicamente il giudice.

Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate

   

 

Parole chiave: bari, calcioscommesse, andrea masiello, jean francois gillet

 






 

Non sono presenti commenti

 

Leggi anche:
Omicidio Bari, Decaro: "E' inaccettabile"
Intanto proseguono le indagini - L'omicidio 
Omicidio 25enne albanese a Bari, fermato il presunto killer
Il 22enne si è presentato in Questura
Bari, protesta dei migranti: "Vogliamo un posto dove dormire"
Sono circa 200 gli immigrati arrivati in città negli ultimi 6 mesi 
Coopstartup Puglia 2014, a Bari il progetto rivolto ai giovani imprenditori
Un viaggio tra progettazione, valorizzazione dei talenti e realizzazione di un sogno d’impresa attraverso un programma di accompagnamento, formazione e consulenza   
Bari, un concerto per Paola Labriola
L’Orchestra Sinfonica della Provincia di Bari dedica una serata speciale alla psichiatra uccisa lo scorso settembre

 

 

Notizie più lette:
Bari, il sindaco Decaro incontra gli Stati generali delle donne: “Impegno 50/50 sulla giunta mantenuto"
"Ora è la volta delle aziende municipali”
Mondovisione tour, Ligabue in concerto all’Arena della Vittoria di Bari
Grande attesa per l’ultima tappa dello show firmato dal re del rock
Il Tower Bridge da Londra a Rutigliano per la Festa del SS. Crocifisso
Una maestosa opera luminaria con una spettacolare accensione musicale in programma da sabato 13 a lunedì 15 settembre nella “Città d’Arte” del sud-est barese  
Bari, ruggine e insetti nel cibo: chiuso panificio che riforniva mense di ospedali e università (VIDEO)
L’ispezione dei Nas è partita dopo il ritrovamento di un insetto in una confezione di pane  
Incidente sulla s.p 61 tra Gioia del Colle e Turi: 3 morti
Le vittime, due studentesse e un ragazzo, avevano tra 26 e 31 anni

 

 

 

sabato 01 novembre 2014

Bar e pub That's All!
Let's get the party started!
Spazio promozionale















Powered by Gosystem