Prima Pagina Cronaca| Politica| Attualita'| Sport| UniversitÓ e scuola| Cultura e spettacoli| Mediagallery| Eventi|
Attualita'
venerdý, 12 aprile 2013 ore 09:56
Chiusi i rubinetti delle banche di Puglia, meno soldi alle famiglie

Sono stati tagliati 264 milioni di euro di impieghi per le necessità di famiglie, imprese, enti pubblici e privati

di Redazione Go Bari

 

Bari - Sono diminuiti del 2,2% dal gennaio del 2012 gli impieghi degli istituti di credito pugliesi, destinati a famiglie, imprese, enti pubblici e privati. La cifra tagliata è di 264 milioni di euro, tra cui sono compresi mutui, scoperti di conto corrente, prestiti contro cessione di stipendio, anticipi su carte di credito, sconti di annualità, prestiti personali, leasing, factoring, e altri investimenti finanziari.
Riducendo soprattutto i finanziamenti alle famiglie, questo taglio pesa incredibilmente sull'economia reale e sui bilanci. Occorre quindi, osservando i dati ottenuti dal report del Centro Studi di Confartigianato Imprese Puglia, intervenire presto con manovre che possano realmente risollevare la situazione.

"Il sistema bancario - dice il presidente di Confartigianato Imprese Puglia, Francesco Sgherza - dovrebbe favorire la ripresa. Invece, non eroga i mutui alle famiglie e continua a restringere l’accesso al credito per le imprese. Eppure - aggiunge il presidente - proprio le banche hanno beneficiato di importanti interventi pubblici di sostegno, finalizzati a fornire la liquidità necessaria per scongiurare il rischio di default, ma sono anche state destinatarie di interventi indiretti di sostegno al rafforzamento del proprio capitale. Il paradosso - spiega Sgherza - è che l’enorme quantità di denaro prestata dalla Banca centrale europea alle banche italiane non ha mai raggiunto le imprese e le famiglie, rivelandosi uno strumento inefficace per innescare la ripresa. Le banche, contrariamente a quanto andava fatto, hanno preferito investire il denaro preso in prestito a buon mercato sui mercati finanziari che garantivano buoni interessi e rischi limitati, piuttosto che metterlo a disposizione di imprese e famiglie".

Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate

   

 

Parole chiave: prestiti, impieghi, puglia, bari, banche

 






 

Non sono presenti commenti

 

Leggi anche:
Regionali 2015 in Puglia: il Movimento 5 stelle sceglie Antonella Laricchia
Sarà lei la sfidante di Michele Emiliano nella corsa alla poltrona di Presidente della Regione
Gravina in Puglia, arrestato sorvegliato speciale grazie all'intervento di un carabiniere libero dal servizio
L'episodio lungo la statale 96

 

 

Notizie più lette:
Incidente stradale sulla Modugno-Bari, grave una 23enne
L'auto della ragazza è finita contro un cancello
Bari, blitz antiracket: 9 arresti per minacce ed estorsioni ad imprenditori (video)
Controlli e arresti a tappeto dei carabinieri. I nomi delle persone coinvolte
Bari, traffico di droga ed estorsione: Ŕ guerra tra clan (VIDEO)
Le indagini, partite dall ’omicidio Rizzo avvenuto a Rutigliano, hanno evidenziato il ruolo dei Campanale nella lotta per il controllo del territorio
Bari: rapina a mano armata in via Crisanzio
Il colpo mercoledì pomeriggio in una farmacia
Bari, ucciso per aver importunato la moglie del boss: 7 arresti
Gli arrestati appartengono ai clan alleati "MontaniMisceo" e "Telegrafo"

 

 

 

sabato 28 marzo 2015

Vetrine OFFERTA: risparmio in casa
Con AMGAS il risparmio è garantito: 5% di sconto
Spazio promozionale















Powered by Gosystem