Prima Pagina Cronaca| Politica| Attualita'| Sport| Università e scuola| Cultura e spettacoli| Mediagallery| Eventi|
Cronaca
mercoledì, 23 maggio 2012 ore 14:36
Calcioscommesse, no a scarcerazione per Masiello e i suoi "boys"

Il gip del Tribunale di Bari, Ambrogio Marrone ha respinto le richieste di revoca della custodia cautelare per Andrea Masiello, Fabio Giacobbe e Gianni Carella

Andrea Masiello

 

Bari - Niente da fare per Andrea Masiello e i suoi "boys" Fabio Giacobbe e Gianni Carella. I 3 arrestati lo scorso 2 aprile con l'accusa di associazione per delinquere inalizzata alla frode sportiva nell'ambito dell'inchiesta sul calcio scommesse della Procura di Bari, rimarranno agli arresti domiciliari. 
 
Il gip del Tribunale di Bari, Ambrogio Marrone ha respinto le richieste di revoca della custodia cautelare avanzate nei giorni scorsi dopo che la Procura di Bari aveva espresso parere favorevole per la rimessione libertà e il patteggiamento della pena proposto dagli stessi. L'ex giocatore del Bari e i suoi due amici sono statia arrestati lo scorso 2 aprile (attualmente sono ai domiciliari) con l'accusa di associazione a delinquere finalizzata alla frode sportiva nell'ambito dell'inchiesta sulle partite combinate con particolare riferimento a Udinese-Bari 3-3 (del Campionato 2009/2010), e Bari-Lecce, Bologna-Bari e Cesena-Bari (del 2010/2011). In particolare il difensore dell'Atalanta ed ex biancorosso Andrea Masiello e i suoi due amici scommettitori, tutti attualmente ai domiciliari, hanno fatto chiarezza sul come avvenne il pagamento dopo la combine del derby Bari-Lecce della scorsa stagione, con il famoso autogol volontario di Masiello.

Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate

   

 

Parole chiave: calcioscommesse, andrea masiello, bari calcio

 






 

Non sono presenti commenti

 

Leggi anche:
Il Bari affonda a Livorno
I biancorossi sconfitti per 5 a 2 | Defendi fa il punto sulla sconfitta

 

 

Notizie più lette:
Incidente stradale sulla Modugno-Bari, grave una 23enne
L'auto della ragazza è finita contro un cancello
Bari, blitz antiracket: 9 arresti per minacce ed estorsioni ad imprenditori (video)
Controlli e arresti a tappeto dei carabinieri. I nomi delle persone coinvolte
Bari, traffico di droga ed estorsione: è guerra tra clan (VIDEO)
Le indagini, partite dall ’omicidio Rizzo avvenuto a Rutigliano, hanno evidenziato il ruolo dei Campanale nella lotta per il controllo del territorio
Bari: rapina a mano armata in via Crisanzio
Il colpo mercoledì pomeriggio in una farmacia
Bari, ucciso per aver importunato la moglie del boss: 7 arresti
Gli arrestati appartengono ai clan alleati "MontaniMisceo" e "Telegrafo"

 

 

 

martedì 31 marzo 2015

Vetrine "La Bari che non piace" - XIII puntata
George Orwell affermava
Spazio promozionale



Vetrine “MASSERIE SOTTO LE STELLE”
Il  22 GIUGNO la III ed nelle MASSERIE DIDATTICHE PUGLIESI
Spazio promozionale












Powered by Gosystem