E il Pdl ora "paghi" la figlia di Totò

di Sara Perilli sabato, 12 gennaio 2013 ore 10:05

Ben 175mila euro il risarcimento - a Liliana De Curtis - per la campagna del Pdl su Punta Perotti

Bari - Di sentenza in sentenza si ritrovano a pagare un po' tutti. Questa volta tocca al Popolo della Libertà, che dovrà risarcire Liliana De Curtis, figlia di Totò, con ben 175mila euro.
La donna, infatti, aveva trovato offensivi e inappropriati i manifesti che nel 2009, in seguito alla sentenza della Corte Europea su Punta Perotti, avevano letteralmente invaso la città di Bari. Nel 2009, lo Stato si era ritrovato a pagare 49milioni di euro come risarcimento ai costruttori. E il Pdl aveva subito intrapreso la sua campagna (che con il senno di poi non si è dimostrata molto fruttifera), con un fotomontaggio raffigurante un addolorato Totò, che guarda Punta Perotti andare giù, condito dalla celebre e inflazionata frase "...e io pago!". Il tutto è stato definito dalla De Curtis "Un gratuito e improprio accostamento a un'associazione politica e al suo presidente, del tutto estranei alla sensibilità culturale e politica di Totò".

Attribuzione - Non opere derivate

   

Inserisci un commento


Bari social







Commenti recenti

  • Politecnico Studente

    Grande soddisfazione per il Politecnico per l'ennesimo premio vinto, dimostrazione di quanto sia una grande università. Congratulazioni al Rettore...

    Mostra articolo
  • Vera Vera

    -La beffa del nr. verde PIS( pronto intervento sociale), -sui manifesti intorno alla stazione centrale di Bari, che già al inizio del messe di...

    Mostra articolo
  • LISO giuseppe

    Assessore Galasso e la rotatoria al q. S.Paolo quando verra' effetuata????? quella in prossimita' dell'ospedale S.Paolo molto piu' pericolosa....

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!