Prima Pagina Cronaca| Politica| Attualita'| Sport| Università e scuola| Cultura e spettacoli| Mediagallery| Eventi|
Cronaca
lunedì, 16 settembre 2013 ore 16:00
Bari, colpisce un ristoratore con la pistola perchè non vuole assumere sua figlia

Misura cautelare nei confronti di un esponente clan

La polizia su richiesta della Dda di Bari ha eseguito una misura cautelare nei confronti di Giuseppe Campanale esponente della famiglia malavitosa del quartiere San Girolamo, nipote di Felice (ucciso in un agguato) e cugino di Leonardo, ritenuto a capo dell'omonimo clan. Il 42enne avrebbe imposto l'assunzione della figlia a un imprenditore barese della ristorazione colpendolo poi alla testa con il calcio di una pistola alla luce del suo rifiuto. La vittima si è rivolta alle forze dell’ordine che non hanno perso tempo a prendere provvedimenti nei confronti di Campanale.

Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate

   

 

Parole chiave: esponente clan, felice campanale

 






 

Non sono presenti commenti

 

Leggi anche:
Conversano, truffa e rapina ad un commerciante. Arrestato terzo complice
In manette 30enne barese
Barletta, travolge con la sua auto lo zio e poi lo aggredisce. In manette 32enne
Terribile vicenda di violenza 
Bari, abusi sessuali su bambina di 4 anni. Arrestato 25enne
I fatti risalgono all'ultima Epifania
Bari, controlli dei carabinieri: 3 arresti
Week end all'insegna dei servizi di controllo
Bari, sequestrato appartamento e denaro nei confronti di un ex assessore al Comune di Andria
Su disposizione della corte dei conti di Puglia

 

 

Notizie più lette:
Scossa di terremoto a Gravina
Una scossa di magnitudo 3.2 ha colpito i comuni di Gravina, Spinazzola, Poggiorsini e Irsina
La Cia Puglia piange la scomparsa di Franco Catapano
Deceduto l'ex direttore regionale
Bari, rapina in un supermercato (video)
Arrestati grazie alle immagini delle videocamere 
Tragedia al Cus Bari: canoa contro pontile. Un morto
Vittima un 55enne di Modugno
Terlizzi, panico al pronto soccorso. Aggredisce due operatori, arrestato
In manette 35enne del luogo

 

 

 

martedì 28 aprile 2015

Vetrine "La Bari che non piace" - XIII puntata
George Orwell affermava
Spazio promozionale















Powered by Gosystem