Ruvo di Puglia e Terlizzi, denunciati tre imprenditori

di Carmen Fanizza venerdì, 4 luglio 2014 ore 10:11

I tre dovranno pagare una multa del valore complessivo di 300mila euro

Bari - I Carabinieri della Compagnia di Trani, in collaborazione con i Nuclei Carabinieri Ispettorato del Lavoro e Antisofisticazione e Sanità di Bari, hanno effettuato un controllo presso alcune aziende di Ruvo di Puglia e Terlizzi, specializzate nella commercializzazione di prodotti ortofrutticoli. Durante il controllo sono emersi alcune omissioni riguardanti la normativa sulla salute dei lavoratori e sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, tra cui la valutazione dei rischi da interferenze, la predisposizione della sorveglianza sanitaria sui dipendenti e la formazione degli stessi sui rischi connessi all’attività lavorativa.
I militari hanno inoltre accertato la presenza presso gli impianti di otto lavoratori “in nero”, tra cui due minori. Per un’azienda sono state rilevate irregolarità anche in materia di sicurezza alimentare, il  NAS, infatti, ha accertato la mancanza di indicazioni sulla tracciabilità di alcuni prodotti  e la presenza di dipendenti sprovvisti degli attestati di formazione per “alimentarista” previsti dalla legge regionale. In conseguenza delle violazioni riscontrate, i titolari di tre imprese sono stati deferiti in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Trani, mentre a loro carico sono state elevate sanzioni pecuniarie per un importo complessivo di 300mila euro ed adottata, per tutte tre le aziende, la misura cautelare della sospensione dell’attività imprenditoriale.

Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate

   

Inserisci un commento


Bari social







Commenti recenti

  • groccia gianfranco

    PASO3 nuova copia.jpgpasolini comunicato copia.doc

    Mostra articolo
  • Magnisi Matteo%20

    LA CITTA’ DI BARI NON HA BISOGNO DI LEGGENDA CRIMINALE I fuochi pirotecnici nel corso dei secoli hanno rappresentato la celebrazione della...

    Mostra articolo
  • escort Imperia torchemada

    Sono molte le prostitute che per fortuna scelgono autonomamente di fare l'antico mestiere.

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!