Prima Pagina Cronaca| Politica| Attualita'| Sport| Universitŗ e scuola| Cultura e spettacoli| Mediagallery| Eventi|
Politica
domenica, 13 ottobre 2013 ore 15:31
Renzi a Bari: "Diamo un nome ai sogni dell'Italia"

Il sindaco di Firenze nel capoluogo incontra i suoi sostenitori

Renzi
di Redazione Go Bari

Bari - Con quarantacinque minuti di ritardo, il sindaco di Firenze Matteo Renzi entra nel nuovo centro congressi della Fiera del Levante. Ad attenderlo gli esponenti della politica locale e un folto gruppo di sostenitori che alla spicciolata ha riempito la sala.  È stato il sindaco Michele Emiliano a dare il benvenuto al giovane rampollo di casa Pd che è salito sul palco sulle note di un noto pezzo dei Rem. Niente maniche arrotolate per Renzi che oggi indossa un abito scuro.

 

"L'Italia in questi ultimi 20 anni ha perso tempo, ha perso occasione". Questo è il punto di partenza del discorso di Matteo Renzi. "Nessuno ci tolga la speranza", aggiunge. Incassa gli applausi e prosegue: "Noi vogliamo un partito che vinca. Noi dobbiamo cambiare direzione" e spiega lo slogan: "L'Italia cambia verso". 
 
"Cambiare verso vuol dire immaginare una nuova Italia. Deve essere il nostro paese a cambiare il verso all'Europa. Il Pd deve cambiare verso all'Italia. E noi dobbiamo cambiare verso al Pd".  Secondo Renzi l'Europa pretende dall'Italia regole da rispettare ma ci gira le spalle quando accadono cose come gli sbarchi a Lampedusa. Prosegue spiegando che le regole per i membri dell'Unione Europea devono essere le stesse altrimenti per il nostro paese diventa difficile essere competitivi. 
 
"Se  vinceremo le primarie per la  segreteria del partito democratico -spiega il sindaco fiorentino - saremo difensori del bipolarismo. Presenteremo una proposta di legge per un sistema elettorale nuovo e lo passeremo subito alla Camera dove ci sono i numeri per farla approvare". 
 
"Nel prossimi due mesi dobbiamo dare un senso all'articolo 1 della nostra Costituzione". Renzi immagina un "sistema lavoro" semplificato abbattendo la burocrazia. "Vanno cambiate le regole", tuona il Sindaco. Renzi passa all'argomento del momento: amnistia e indulto. "Non è questo il modo di affrontare il tema della legalità. Come facciamo a spiegare ai ragazzi che ogni 7 anni si aprono le porte delle carceri perché sono troppe piene. Oltre al fatto che non possiamo lasciarli andare senza  un sostegno: significherebbe metterli nelle condizioni di reiterare". 
 
"Il Pd deve cambiare verso in ogni senso e deve avere il coraggio di affrontare il cambiamento e lo deve fare con persone che hanno il desiderio di dargli un nuovo volto. Il nostro partito deve aprirsi alla gente. Vogliamo un Pd curioso e coraggioso". Renzi racconta di un partito in crisi che ha perso voti negli ultimi anno diventando il terzo partito in Italia. "E allora occorre ripartire dalla scuola, dagli insegnanti. Vanno innanzitutto coinvolti in un nuovo progetto. A loro chiederemo cosa pensano e restituiremo loro dignità. Ripartiremo dalla scuola e proseguiremo con la digitalizzazione del sistema statale". 
 
Renzi cita Don Tonino Bello. "Voglio un partito che rievochi il testo di Freedom, una canzone da lui molto amata". "Ogni ottobre io partecipo alle primarie. Un anno fa ero il sovversivo. Ora forse hanno capito che posso servire a qualcosa. Ero un appestato e sono diventato un eroe. Non sono nessuna delle due cose. Io sono consapevole dei miei limiti ma so anche ciò che so fare. So che possiedo l'entusiasmo della coerenza. L'Italia è migliore di quella che raccontiamo. Oggi è arrivato il momento di mantenere le promesse che abbiamo fatto. Fanno bene ad avere paura di me perché le manterremo tutte. Riempite il tempo con idee valide. Diventate nomi, non numeri. Diamo un nome ai sogni dell'Italia".

Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate

   

 

Parole chiave: matteo renzi

 






 

12.10.13 | 20:10

Sig. Matteo Renzi visto che parte da Bari per la sua canditatura a "Presidenza del PD". La pregherei di dare un occhiata Sul Sindaco del sito Ufficiale del Comune di Bari. " Digiti sulla frase emessa dal sig. Michele Emiliano "Visita il Blog di Michele Emiliano" e si faccia una riflessione in quanti posti vorrebbe mettere le mani il predetto signore Michele Emiliano. Cordiali Saluti

di Piscitelli Gabriele

 

 

Leggi anche:
Capodanno 2015 a Bari, il programma
Tutti gli appuntamenti
Bari, a spasso con la cocaina in tasca. In manette 31enne
L'uomo è stato accusato di detenzione ai fini di spaccio di droga
Bitetto, scoperto locale adibito allo spaccio. In manette 3 insospettabili
Trovati hashish, marijuana e cocaina già suddivisi in dosi
Traghetto in fiamme, 49 naufraghi a Bari. La procura apre un'inchiesta
E'arrivata stamane nel porto di Bari la nave mercantile Spirit of Piraeus battente bandiera Singapore con 49 naufraghi del traghetto Norman Atlantic che ha subito un incendio a largo di Valona.
Aggressione a Francesco Spina presidente della provincia Bat, le reazioni del mondo politico
Solidarietà totale al sindaco di Bisceglie aggredito nella giornata di ieri

 

 

Notizie più lette:
Incidente stradale sulla Modugno-Bari, grave una 23enne
L'auto della ragazza è finita contro un cancello
Capodanno 2015 a Bari, il programma
Tutti gli appuntamenti
Bari, blitz antiracket: 9 arresti per minacce ed estorsioni ad imprenditori (video)
Controlli e arresti a tappeto dei carabinieri. I nomi delle persone coinvolte
Che spettacolo di saldi a Bari!
Dal 3 al 6 gennaio un lungo week end di eventi
Bari, traffico di droga ed estorsione: Ť guerra tra clan (VIDEO)
Le indagini, partite dall ’omicidio Rizzo avvenuto a Rutigliano, hanno evidenziato il ruolo dei Campanale nella lotta per il controllo del territorio

 

 

 

venerdì 27 febbraio 2015










Vetrine "La Bari che non piace" - XIII puntata
George Orwell affermava
Spazio promozionale






Vetrine MASSERIE SOTTO LE STELLE 2013
L’EVENTO
Spazio promozionale
Powered by Gosystem