Cala il sipario sulla stagione del Bari: la partita si sposta nelle stanze dei bottoni

di Marco Beltrami domenica, 19 maggio 2013 ore 07:58

Biancorossi sconfitti a Grosseto ma protagonisti di una stagione positiva| LE PAROLE DI TORRENTERIVIVETE LA DIRETTA DI GROSSETO-BARI

Grosseto - L'abbiamo ripetuto più volte nel corso della stagione: non è un Bari per deboli di cuore. Anche l'ultima giornata di campionato ha confermato l'imprevedibilità dell'undici di Torrente, seppur il risultato questa volta non abbia sorriso ai Galletti. In una sfida inutile ai fini del risultato, il Grosseto già retrocesso, si è imposto per 4 a 3 contro la formazione di Torrente. Quest'ultima dopo essere riuscita ad andare in gol per ben 3 volte con Ceppitelli, Caputo e Fedato dopo lo svantaggio iniziale firmato da Lupoli, ha incassato la controrimonta maremmana. Coulibaly, Piovaccari e il baby Fanciulli hanno permesso al fanalino di coda di congedarsi nel migliore dei modi dalla Serie B. I pugliesi dunque chiudono il proprio campionato con l'obiettivo salvezza ampiamente raggiunto: 53 punti in classifica (sempre considerando il meno 7 di penalizzazione iniziale) e un rendimento rovinato solamente da un inizio di 2013 davvero da dimenticare. Un flop che ha rischiato di rovinare lo splendido avvio di stagione dei Galletti che si sono ritrovati nella fase finale guadagnando una meritata permanenza in Serie B. Ora la partita si sposta nelle stanze dei bottoni con la trattativa legata alla cessione della società tra l'attuale proprietà e la cordata con a capo Montemurro. Il nuovo incontro delle parti potrebbe rivelarsi decisivo per un'operazione che i tifosi sperano che vada in porto. Anche da questo dipenderà il futuro della squadra. Torrente corteggiatissimo da numerosi club, Genoa in primis, è in scadenza di contratto e sembra destinato all'addio. Queste le parole del mister nel post partita ai microfoni di RadioPuglia: "Mi dispiace finire in questo modo dopo un'annata straordinaria. Sono amareggiato, forse eravamo già in vacanza, ci siamo rilassati dopo il 3-1 e ce la siamo complicati da soli. Dopo è mancata la reazione, non ce la facevamo più. Peccato ci tenevo per la classifica e anche per il mio record di vittorie fuori casa. Complimenti comunque a tutti i ragazzi. Futuro? Nessuno mi ha detto niente, aspetto che qualcuno mi faccia sapere qualcosa. A questo punto sono in scadenza, e sul mercato. Valuterò le proposte che mi capiteranno". Anche il futuro del Ds Angelozzi è un'incognita così come quella di molti giocatori destinati a terminare la loro avventura nel capoluogo pugliese. Bisognerà vivere alla giornata, un po' come ha fatto la squadra sul campo nella speranza che l'esito sia simile a quello ottenuto da Caputo e compagni. 

Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate

   

Inserisci un commento


Bari social







Commenti recenti

  • serra antonio

    salve, vorrei sapere se nel comune di taviano nella marina di mancaversa in provincia si lecce si paga la tassa di soggiorno. grazie

    Mostra articolo
  • Tangorra Angelo

    Irrisolto per˛ il problema del pericoloso incrocio a raso Via Giuseppe Sangiorgi/Strada San Giorgio Martire da e per Via M.Cifarielli/Via...

    Mostra articolo
  • maggiora vincenzo

    Gent.mo ing. Galasso, dal 1990 un tratto di strada di via rosario livatino (80/100 metri) attende le opere di urbanizzazione: Quando potremo vedere...

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!