Reggina-Bari 0-0, buon punto per i Galletti che ora sperano nel mercato

di Marco Beltrami sabato, 24 agosto 2013 ore 12:05

Alberti soddisfatto | Il rammarico di Defendi

Reggina Bari

Bari - Inizia con un pareggio l'avventura del Bari nel campionato di Serie B 2013/2014. La formazione biancorossa nel derby del sud in casa della Reggina che ha aperto ufficialmente la stagione in cadetteria ha imbrigliato i padroni di casa sullo 0 a 0. Un match che non sarà ricordato come tra i più divertenti della stagione tra due formazioni che hanno cambiato molto. Poche le emozioni in campo, e tutte arrivate nella ripresa quando l'equilibrio è stato spezzato dall'ingresso del sempreverde Di Michele che ha impensierito la giovane difesa ospite. Chiosa, Ceppitelli, Samnick e Calderoni hanno disputato una buona partita che ha convinto il tecnico Alberti che spera che dal mercato arrivi una punta capace di raccogliere l'eredità dello squalificato Caputo.
 
Alberti soddisfatto. Queste le parole del mister nel dopo-partita: "Mi sono emozionato a tornare al Granillo come allenatore di una formazione di B dopo i miei trascorsi da giocatore e da allenatore della primavera. Un campo difficile reso ancor più complicato per la cornice di pubblico che oggi ha circondato la squadra. Sono soddisfatto ancor di più della prestazione dei miei ragazzi. A loro faccio i complimenti per come hanno raggiunto questo pari. E' chiaro che ci sono ancora molte cose da rivedere e sperare di poter completare l'organico. E' bello aver lanciato tanti giovani basti pensare che in campo c'erano due '93 e un '92 e in panchina quattro '94. Ci siamo disposti speculari al loro modulo per cercare di arginare le manovre dei nostri avversari. Per 70' c'è stato un sostanziale equilibrio rotto dall'ingresso in campo di Di Michele e Strasser. Però i ragazzi hanno saputo gestire bene il gioco anche in inferiorità numerica. In settimana lavoreremo laddove abbiamo sbagliato".
 
Defendi non ci sta. Unica nota stonata della serata l'espulsione per doppio giallo di Defendi (oltre a quella di Giovanni Loseto dalla panchina per proteste) che sarà costretto a saltare la prima sfida casalinga con il Brescia: "L'arbitro ha visto questo tuttavia nell'occasione non ho fatto fallo, ho toccato il pallone con la spalla. Detto questo, rispetto la decisione del direttore di gara, che per il resto ha arbitrato benissimo. Mi dispiace saltare la prima in casa. Abbiamo dimostrato di essere un gruppo forte e coeso. Il punto conquistato è frutto del lavoro della settimana e di come abbiamo interpretato la gara. Bravi noi a chiudere gli spazi, anche i giovani hanno svolto un ottimo lavoro. Alla fine siamo stati felici dei complimenti del direttore Angelozzi". 

Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate

   

Inserisci un commento


Bari social







Commenti recenti

  • serra antonio

    salve, vorrei sapere se nel comune di taviano nella marina di mancaversa in provincia si lecce si paga la tassa di soggiorno. grazie

    Mostra articolo
  • Tangorra Angelo

    Irrisolto per˛ il problema del pericoloso incrocio a raso Via Giuseppe Sangiorgi/Strada San Giorgio Martire da e per Via M.Cifarielli/Via...

    Mostra articolo
  • maggiora vincenzo

    Gent.mo ing. Galasso, dal 1990 un tratto di strada di via rosario livatino (80/100 metri) attende le opere di urbanizzazione: Quando potremo vedere...

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!