Politecnico di Bari, "Quello che le parole non riescono a dire della città"

di Redazione Go Bari martedì, 12 aprile 2016 ore 11:00

Incontro al Politecnico con Pio Tarantini, fotografo e docente | I PREMI PER IL POLITECNICO

 

Bari, 8 aprile 2016 – Il corso di sociologia urbana del Politecnico di Bari, in collaborazione con il Museo della Fotografia del poliba, l’Associazione “Murattiano” di  Bari e l’Associazione “Inphoto” di Brindisi organizzano per martedì, 12 aprile, ore 16:00, sala Museo della Fotografia (campus universitario), l’incontro con Pio Tarantini, fotografo e docente di linguaggio fotografico, sul tema “Quello che le parole non riescono a dire della città. Periferie e periurbano attraverso le ricerche visuali”.

Tarantini, nel corso dell’incontro aperto a tutti, presenterà “Milanopoli”, un corposo lavoro che comprende centinaia di fotografie sull’area metropolitana milanese, riprese dagli anni ottanta ai nostri giorni e in videoproiezione un’accurata selezione del suo lavoro.
Partendo da una analisi sociologica sulla trasformazione della vecchia città-fabbrica in città post-moderna di servizi, Pio Tarantini ha realizzato, nel corso di molti anni, un consistente corpus di immagini che costituiscono un'approfondita testimonianza fotografica che travalica la mera documentazione a favore di una lettura più densa, partecipata e critica del territorio urbano.
Tarantini rappresenta paesaggi metropolitani, a volte fortemente caratterizzati e riconoscibili, a volte più quotidiani e anonimi, tutti comunque accomunati dalla ricerca di una connotazione definita: dai più conosciuti paesaggi urbani segnati da precari dettagli significativi alla forte presenza della cartellonistica pubblicitaria a quella dei centri commerciali, alla testimonianza di importanti aree interessate alle trasformazioni in corso.

Nato nel 1950 nel Salento, Pio Tarantini vive a Milano dal 1973. Esponente della fotografia italiana contemporanea, ha realizzato in più di quarant’anni un corpus molto ricco di lavori fotografici esposti in molte sedi italiane pubbliche e private. Ha realizzato una decina di volumi fotografici dalla fine degli anni ottanta e collabora con molte riviste; insegna linguaggio fotografico. In qualità di saggista ha pubblicato di recente “Fotografia araba fenice. Note sparse tra fotografia, cultura e il mestiere di vivere (2014)”. Alcune sue opere sono conservate presso collezioni private e istituzioni pubbliche tra cui il Museo di Fotografia Contemporanea di Cinisello Balsamo.

All’incontro di martedì prossimo, 12 aprile, interverranno, oltre all’ospite-relatore, Giorgio Rocco, Direttore Dipartimento dell’Ingegneria Civile e dell’Architettura Politecnico di Bari; Sergio Bisciglia, Docente di Sociologia Urbana Politecnico di Bari; Carla Tedesco, Assessore all’Urbanistica del Comune di Bari; Pio Meledandri, Curatore artistico.
 

Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate

   

Inserisci un commento


Bari social







Commenti recenti

  • serra antonio

    salve, vorrei sapere se nel comune di taviano nella marina di mancaversa in provincia si lecce si paga la tassa di soggiorno. grazie

    Mostra articolo
  • Tangorra Angelo

    Irrisolto però il problema del pericoloso incrocio a raso Via Giuseppe Sangiorgi/Strada San Giorgio Martire da e per Via M.Cifarielli/Via...

    Mostra articolo
  • maggiora vincenzo

    Gent.mo ing. Galasso, dal 1990 un tratto di strada di via rosario livatino (80/100 metri) attende le opere di urbanizzazione: Quando potremo vedere...

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!