Bari tra le otto città d'Europa che ospiteranno la Settimana europea dello Sport

di Redazione Go Bari giovedì, 7 luglio 2016 ore 15:36

Finanziata dal programma Erasmus Plus

Su proposta degli assessori ai Fondi comunitari e allo Sport, Paola Romano e Pietro Petruzzelli, ieri pomeriggio la giunta comunale ha preso atto dell’approvazione del progetto denominato “ Share & Shake ” nell’ambito del programma europeo “ Erasmus Plus sport - Settimana europea dello Sport 2016 ” di cui il Comune di Bari è ente capofila . La città di Bari, infatti, ha partecipato a un avviso per la presentazione di progetti nell’ambito della Settimana europea dello Sport 2016, rivolta a tutti i cittadini europei indipendentemente dall’età o livello di preparazione atletica e finalizzata alla promozione dello sport e dell’attività fisica in tutta Europa. Il programma, quindi, finanzia partenariati di collaborazione ed eventi sportivi senza scopo di lucro, oltre a sostenere le azioni che mirano a rafforzare la definizione delle politiche sportive.

“Share & Shake” coinvolgerà cinque Stati membri dell’Unione Europea: l’iniziativa prenderà il via a settembre e proseguirà nei mesi successivi, nel corso dei quali le scuole pilota dedicheranno parte del loro tempo al programma con un divertente allenamento di gruppo. Beneficiari saranno le istituzioni scolastiche, le associazioni attive in campo sportivo e comunitario e la città di Bari nel suo complesso.

Obiettivo del progetto, che unisce momenti di attività fisica all’insegna del divertimento e approfondimenti didattici, è incoraggiare i bambini a riflettere sui differenti stili di vita in relazione all’attività fisica, alla gestione dello stress e al benessere generale .

In qualità di capofila, il Comune di Bari, che ha stabilito una partnership con l’associazione Union pro Europe (IT), Regional Directorate of Primary and Secondary Education of Crete (GR), Szkola Podstawowa Krakow (PL), Out fo the Box International (BE) e Municipality of Mirandela (PT), è dunque chiamato a porre in essere una serie di attività finalizzate a:

    * promuovere il riconoscimento dell’apprendimento non formale e informale (peer education)
    * combattere il razzismo, la xenofobia, l’omofobia e la connessa intolleranza nello sport
    * sostenere progetti e reti transnazionali nel campo dell’attività fisica a vantaggio della salute
    * sostenere iniziative innovative relative all’attività fisica nelle scuole (metodologia ALCIS) nel quadro del programma di apprendimento permanente
    * sostenere le reti transnazionali attraverso partenariati strategici e consolidati
    * garantire pari opportunità.

 

Il costo complessivo del progetto ammonta a 165.040 euro , di cui 12.258 euro di cofinanziamento a carico del Comune di Bari, a valere interamente sul costo del personale comunale impegnato nelle attività di coordinamento e gestione amministrativa.

“Il progetto Share & Shake - commenta l’assessore Pietro Petruzzelli - si integra molto bene con il lavoro che stiamo portando avanti in tema di promozione dello sport, legato in particolare al benessere e a uno stile di vita più sano di bambini e ragazzi, e di promozione della pratica sportiva all’aperto. Grazie a questo finanziamento potremo lavorare con le giovani generazioni nelle scuole e con le associazioni impegnate quotidianamente su queste tematiche, dando vita a diverse iniziative che certamente coinvolgeranno anche molti cittadini baresi. In quella settimana molti spazi della città saranno occupati da manifestazioni ed eventi sportivi e anche lo specchio d’acqua tra il molo San Nicola e piazza Diaz sarà teatro della giornata conclusiva dei corsi di vela, canoa e canottaggio organizzati nell’ambito del progetto Rotta verso Bari”.

“Da quando ci siamo insediati - prosegue Paola Romano - abbiamo iniziato un’intensa attività di progettazione e candidatura ai bandi per i fondi diretti dell’Unione Europea. Siamo felici di iniziare a vedere i frutti del nostro lavoro, che in questo caso consentiranno a Bari di essere una delle otto sedi prescelte per ospitare la Settimana europea dello sport . Nei giorni tra il 10 e 17 settembre i bambini baresi si confronteranno con tanti bambini provenienti da altri Paesi, che saremo felici di accogliere nella nostra città. Inoltre da settembre inizieranno una serie di iniziative formative ed innovative all’interno delle scuole basate sul metodo Alcis, individuato dalla UE come uno dei più completo e innovativi per la pratica sportiva nelle scuole”. 

Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate

   

Inserisci un commento


Bari social




Commenti recenti

  • Collini Lola

    Un patrimonio inestimabile!! Ormai da anni seguo una dieta una dieta mediterranea, da quando me la consigliò il mio dottore. Adesso ogni volta che...

    Mostra articolo
  • 85 babi

    Molto utili le informazioni di quest'articolo...purtroppo questi diasgi sono all'ordine del giorni per chi viaggia spesso e non. Neanche io ero a...

    Mostra articolo
  • PeterurgesEF Peterurges

    Предлагаем свои услуги...

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!