Trani, arrestato uno spacciatore. Chiusa una macelleria, prodotti invasi dalle formiche

di Redazione Go Bari mercoledì, 20 luglio 2016 ore 09:11

Controlli a tappeto dei carabinieri

Nel pomeriggio di ieri i Carabinieri hanno effettuato un ampio servizio di prevenzione e repressione dei reati su tutto il territorio della città di Trani. Con l’ausilio del Nucleo Elicotteri, dei Cinofili e del Nucleo Carabinieri Antisofisticazione e Sanità, sono stati ispezionati e perquisiti numerosi esercizi pubblici commerciali, attività di ristorazione nonché luoghi dove era nota la presenza di pregiudicati del luogo. Nel corso delle operazioni, un 33enne già conosciuto dalle forze dell’ordine è stato tratto arrestato perché trovato in possesso di ben 50 grammi di “erba”. Vista la quantità e le modalità di conservazione, per i Carabinieri è stato subito chiaro che non fosse tutta per uso personale. A nulla sono valse le giustificazioni dell’arrestato. Lo stesso è stato accompagnato presso la propria abitazione in regime degli arresti domiciliari in attesa di essere giudicato.   Gli intensi controlli messi in atto dai militari dell’Arma hanno permesso altresì di denunciare 3 persone: un marocchino, titolare di una macelleria in via Bovio dove gli operatori del NAS, durante accurate verifiche, si sono imbattuti in una scena da film “horror”, ovvero 42 kg di datteri dolci invasi dalle formiche, motivo per il quale è scattata la segnalazione all’autorità giudiziaria ed il sequestro dell’attività commerciale, tutto “condito” con una multa di 3.000,00 euro.   Diverso discorso per due cittadini algerini, finiti sotto la lente di ingrandimento dei Carabinieri perché, in piazza Sant’Agostino, armeggiavano nei pressi di un’automobile con numerose paia di scarpe in mano. Sottoposti a controllo i militari hanno rinvenuto, nel bagagliaio dell’auto, ben 42 paia di scarpe “griffate” contraffate. Per i due malviventi, oltre al sequestro delle calzature, è arrivata la denuncia per i reati di falso e ricettazione.  Nel complesso, durante l’inteso servizio, sono state identificate 55 persone, di cui 15 stranieri, controllate 43 autovetture ed elevate 3 sanzioni amministrative per violazioni delle norme sull’igiene nei locali pubblici per la conservazioni di cibi o bevande.  

Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate

   

Inserisci un commento


Bari social




Commenti recenti

  • Eldim Alana

    Questi diasgi sono veramente all'ordine del giorni. Fortunatamente, ci sono ache compagnie che possono aiutarci a reclamare. Qui potete trovare le...

    Mostra articolo
  • Collini Lola

    Un patrimonio inestimabile!! Ormai da anni seguo una dieta una dieta mediterranea, da quando me la consigliò il mio dottore. Adesso ogni volta che...

    Mostra articolo
  • 85 babi

    Molto utili le informazioni di quest'articolo...purtroppo questi diasgi sono all'ordine del giorni per chi viaggia spesso e non. Neanche io ero a...

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!