Valcárcel Siso è il nuovo Presidente del Comitato delle regioni dell'UE

di Beppe Stallone giovedì, 19 luglio 2012 ore 10:41

Le priorità: combattere la crisi e promuovere la crescita

Valcarcel Siso

 

Bruxelles - Appena eletto Presidente del Comitato delle regioni (CdR), Ramón Luis Valcárcel Siso (PPE/ES) ha annunciato che la sua priorità assoluta sarà garantire agli enti locali e regionali il sostegno necessario per affrontare la crisi, promuovere la crescita economica e creare posti di lavoro. Nel suo intervento alla plenaria di luglio del CdR, Valcárcel Siso ha indicato che, nei due anni e mezzo del proprio mandato, intende concentrarsi sulla realizzazione del piano UE per la crescita economica, colmando il divario esistente fra i diversi livelli di governo e aumentando la capacità degli enti locali e regionali di promuovere la crescita, nonché contribuendo a rafforzare l'unione economica.

Il Presidente eletto ha esortato l'UE a dimostrare il proprio "valore aggiunto" impegnandosi ad agire con gli enti locali e regionali, "perché è solo lavorando insieme che potremo uscire più forti dalla crisi". Ha poi sottolineato che gli enti locali e regionali sono i soggetti più idonei a promuovere la crescita economica e a valutare i risultati dei finanziamenti e dei progetti dell'UE e che, essendo responsabili per l'attuazione di due terzi degli investimenti pubblici, tali enti dovrebbero essere considerati "agenti del cambiamento". Al riguardo, Valcárcel ha ribadito il suo pieno sostegno a Europa 2020, la strategia dell'UE per la crescita, sottolineando che, per realizzarne gli ambiziosi obiettivi, occorre fare di più per sostenere gli enti locali e regionali.

Il Presidente eletto ha anche invitato a creare sinergie fra i bilanci a livello europeo, nazionale e regionale, sottolineando la necessità di un loro riesame sistematico a tutti i livelli di governo. Durante il suo mandato, il CdR lavorerà con il Consiglio, il Parlamento e la Commissione per garantire "l'efficacia dei patti territoriali e per dare un contributo significativo all'attuazione della strategia Europa 2020 a livello locale e regionale prima di ciascun Consiglio europeo di primavera". I patti territoriali sono accordi sottoscritti dai diversi livelli di governo (locale, regionale e nazionale) di tutta Europa, con l'impegno da parte dei firmatari di concentrare l'attenzione sugli obiettivi di Europa 2020 e di migliorare gli sforzi di coordinamento fra tutti i livelli.

Fra le priorità del suo mandato, Valcárcel ritiene che il Comitato debba anche concentrarsi sulla promozione della cultura e dello sport in Europa, due elementi che giudica fondamentali per creare posti di lavoro e che quindi vanno sempre considerati quando si parla di coesione territoriale. A tal fine, il Presidente propone fra l'altro di migliorare la cooperazione tra le capitali europee della cultura, di collaborare con le istituzioni internazionali per promuovere il patrimonio delle città e delle regioni dell'UE e di lavorare con la Commissione europea allo sviluppo di una politica industriale europea per il turismo sostenibile: "Vorrei che la cultura diventasse uno dei motori fondamentali della crescita e dell'occupazione nelle città e nelle regioni", ha spiegato. "In particolare, vorrei lavorare con organizzazioni internazionali come l'Unesco in ciascuna delle nostre regioni e città, per conservare il patrimonio culturale e sfruttarlo a favore dello sviluppo locale, ad esempio mediante il turismo sostenibile e le iniziative sportive".

Valcárcel inizierà ufficialmente a presiedere il Comitato delle regioni il 13 agosto, succedendo a Mercedes Bresso, che la plenaria ha eletto prima vicepresidente del CdR. Quest'avvicendamento realizza l'accordo raggiunto dai due maggiori gruppi politici del CdR - il Partito socialista europeo (PSE) e il Partito popolare europeo (PPE) - in base al quale i due gruppi assicurano la guida dell'istituzione per periodi di uguale durata fino alla scadenza del mandato quinquennale nel febbraio 2015. Valcárcel è il Presidente della regione spagnola di Murcia, e il primo esponente spagnolo di questo livello ad essere eletto alla guida del Comitato delle regioni.

 

Il Comitato delle regioni

Il Comitato delle regioni (CdR) è l'Assemblea dei rappresentanti regionali e locali dell'UE. Il compito dei suoi 344 membri, provenienti da tutti i 27 Stati membri dell'UE, è quello di coinvolgere nel processo decisionale dell'Unione gli enti regionali e locali e le comunità che essi rappresentano e di informarli sulle politiche dell'UE. La Commissione europea, il Parlamento europeo e il Consiglio sono tenuti a consultare il CdR in relazione alle politiche europee che possono avere un'incidenza sulle regioni e le città. Il CdR può inoltre adire la Corte di giustizia per salvaguardare le proprie prerogative o se ritiene che un atto legislativo dell'UE violi il principio di sussidiarietà o non rispetti le competenze degli enti regionali o locali.

 

Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate

   

Inserisci un commento


Bari social




Commenti recenti

  • Collini Lola

    Un patrimonio inestimabile!! Ormai da anni seguo una dieta una dieta mediterranea, da quando me la consigliò il mio dottore. Adesso ogni volta che...

    Mostra articolo
  • 85 babi

    Molto utili le informazioni di quest'articolo...purtroppo questi diasgi sono all'ordine del giorni per chi viaggia spesso e non. Neanche io ero a...

    Mostra articolo
  • PeterurgesEF Peterurges

    Предлагаем свои услуги...

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!