Minori detenuti, il reinserimento è possibile

di Redazione Go Bari martedì, 8 novembre 2011 ore 18:44

Dall'Albania in Puglia, oltre le sbarre

Bari - Un ponte tra Puglia e Albania per il reinserimento sociale dei minori detenuti. Si è inaugurata ieri mattina, lunedì 7 novembre, nell’Istituto Fornelli di Bari, una settimana di confronto e scambio di buone prassi sul tema che vedrà coinvolti operatori degli istituti penitenziari minorili di Bari e di Kavaja (Albania). L’iniziativa si inserisce in un più ampio progetto di cooperazione internazionale tra Italia e Albania promosso dal Consorzio Meridia di Bari in collaborazione con l’ONG Save The Children.
All’incontro di ieri hanno partecipato il presidente del Consorzio Meridia, Gianfranco Visicchio, il Garante dei diritti dei detenuti per la Regione Puglia, Piero Rossi, la direttrice del Centro per la Giustizia Minorile, Francesca Perrini, il direttore dell’Istituto penale minorile Fornelli, Nicola Petruzzelli e il responsabile dell’area Cooperazione Internazionale del Consorzio Meridia, Fernando Antonucci. Dall’Albania è giunta una delegazione di funzionari del Ministero della Giustizia e di operatori dell’istituto di Kavaja, tra cui il referente formazione del sistema penitenziario albanese, il direttore dell’istituto minorile, Emin Cani, uno psicologo, due educatori, due agenti di polizia penitenziaria.
Il progetto nasce dalla collaborazione tra Save the Children e Consorzio Meridia con l’obiettivo di supportare azioni di reinserimento sociale rivolte ai ragazzi detenuti all’interno dell’istituto minorile di Kavaja, in Albania. Grazie all’intervento hanno già preso il via alcuni laboratori di formazione professionale tra cui falegnameria, lavorazione del ferro e orticoltura. Successivamente verrà intrapresa un’azione di sensibilizzazione delle aziende albanesi, nel territorio di Tirana e di Kavaja,  sui temi della responsabilità sociale di impresa e sull’opportunità di ospitare percorsi di formazione-lavoro per i ragazzi.
“L’auspicio – dichiara Fernando Antonucci, referente del progetto per il Consorzio Meridia – è che questo percorso di reciproco arricchimento e formazione rappresenti il primo tassello di una relazione costante e sinergica fra le istituzioni albanesi impegnate sul tema della giustizia minorile e le nostre istituzioni ed imprese sociali. L’obiettivo condiviso da tutti i partecipanti è che questi scambi di buone prassi portino a concrete progettualità da gestire fra le due sponde adriatiche: in tal senso Meridia offrirà il massimo contributo perché ciò accada”.

Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate

   

Inserisci un commento


Bari social




Commenti recenti

  • 85 babi

    Molto utili le informazioni di quest'articolo...purtroppo questi diasgi sono all'ordine del giorni per chi viaggia spesso e non. Neanche io ero a...

    Mostra articolo
  • PeterurgesEF Peterurges

    Предлагаем свои услуги...

    Mostra articolo
  • serra antonio

    salve, vorrei sapere se nel comune di taviano nella marina di mancaversa in provincia si lecce si paga la tassa di soggiorno. grazie

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!