Alitalia discrimina il Sud: ecco la denuncia di Elena Gentile

di Giovanna Fiore sabato, 11 maggio 2013 ore 00:00

Alitalia ha siglato accordi con strutture ospedaliere del centro nord discriminando quelle del Mezzogiorno

Elena Gentile

Bari – Offerte agevolate, fino al 50% di sconto, a chi decide di curarsi negli ospedali del centro Nord. Questa è la nuova mossa commerciale messa in atto da Alitalia che sta partorendo tante reazioni, in primis quella furibonda dell’assessore alla Sanità della Regione Puglia, Elena Gentile: “Lo strabismo di Alitalia rischia di violare il principio della leale concorrenza introducendo uno squilibrio nel mercato dell’offerta sanitaria, di fatto condizionando la scelta del luogo di cura sulla base di un oggettivo vantaggio economico, che prescinde da valutazioni di efficacia o di qualità. Negli ultimi 7 anni abbiamo potuto registrare non solo una consistente inversione del trend del fenomeno dell’emigrazione sanitaria, in diminuzione di oltre il 14%, ma anche un’evidente capacità di attrazione: ben 30.000 sono i ricoveri effettuati nel 2012 da parte di pazienti di altre regioni che hanno scelto il nostro sistema sanitario, considerando l’offerta pugliese di qualità”.
“E’ ''meritoria'', in un momento di crisi, ma ''discriminante'' per le strutture sanitarie del Mezzogiorno. Tale iniziativa rischia inoltre di acuire il divario Nord-Sud di fatto danneggiando la rete assistenziale pugliese e oscurando gli sforzi compiuti per il miglioramento del sistema e delle opportunità di cura del nostro territorio. “L’Italia è una e ci auguriamo per sempre indivisibile. Chiediamo dunque ad Alitalia, cogliendo gli elementi positivi dell’iniziativa adottata, di estendere ad altre realtà, pubbliche e private, anche del mezzogiorno, la possibilità di abbattere i costi della migrazione sanitaria, oggi per molte famiglie divenuto insostenibile, ma allo stesso tempo declinando il principio dell’equità delle cure, che devono essere universali e ugualmente accessibili per tutti e tutte”, conclude l’Assessore.
L’iniziativa della Compagnia di bandiera si basa su un accordo con le strutture sanitarie del centro Nord come il Bambin Gesu', Ortopedico Galeazzi, policlinico San Donato, ospedale San Raffaele e Istituto neurologico Carlo Besta. Ad usufruire dello sconto, oltre ai pazienti che devono raggiungere uno di questi centri, anche un loro accompagnatore. Il biglietto è di andata e ritorno del volo nazionale e su qualsiasi classe, per il viaggio verso Roma Fiumicino, Milano Linate o Genova.
Usufruire della convenzione è estremamente semplice. Il paziente, dopo aver prenotato una visita, un esame diagnostico o un ricovero presso uno dei suddetti ospedali, può acquistare il biglietto aereo rivolgendosi direttamente al servizio dedicato dell’ospedale. Il viaggio può iniziare da qualsiasi scalo nazionale servito da Alitalia. E nel caso in cui l’appuntamento venga spostato, Alitalia consente al paziente di modificare le date della prenotazione senza penali.

Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate

   

Inserisci un commento


Bari social




Commenti recenti

  • 85 babi

    Molto utili le informazioni di quest'articolo...purtroppo questi diasgi sono all'ordine del giorni per chi viaggia spesso e non. Neanche io ero a...

    Mostra articolo
  • PeterurgesEF Peterurges

    Предлагаем свои услуги...

    Mostra articolo
  • serra antonio

    salve, vorrei sapere se nel comune di taviano nella marina di mancaversa in provincia si lecce si paga la tassa di soggiorno. grazie

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!