Marco Bitetto e le storie di Maida Vale

di Fortunata Dell'orzo mercoledì, 8 giugno 2011 ore 17:14
Vive a Londra, senza dimenticare Bari

Marco Bitetto è nato a Bari, citta’ alla quale dice di essere ‘oltre modo legato’. Dopo aver attraversato gli Stati Uniti e vissuto a Boston, si è trasferito a Londra, cittàin cui attualmente vive e lavora. Il padre Antonio è presidente di una societàdi ingegneria, la madre Biagia è un'insegnante di italiano in una scuola elementare; ha un fratello minore, Roberto, di nove anni più piccolo. Nel 1999 si è diplomato al liceo classico statale "Domenico Cirillo" di Bari; dopo aver conseguito con lode, nell'anno accademico 2003-2004, la laurea in giurisprudenza presso l'Università degli studi di Bari, discutendo una tesi sulla risarcibilita’ del danno da perdita di chance, premiata fra le migliori, ha vinto una borsa di studio per frequentare un LL.M. (Master of Laws) in International Business Law, presso il "King’s College London", una tra le università più prestigiose al mondo, e una borsa di studio per frequentare un PhD in Corporate Governance & Strategy presso il dipartimento di Management della "Cass Business School City University London". Esercita la professione di avvocato presso uno degli studi legali del magic circle italiano. è esperto in corporate governance, fusioni, acquisizioni societarie e in operazioni di private equity. Nell’estate del 2009 viene menzionato dal mensile Top Legal per aver partecipato a una importante operazione societaria di rilievo internazionale.

Marco Bitetto è un giovane avvocato d’affari  che ha scelto di formarsi  ai massimi livelli a casa di sua Maestà Britannica, vero?
Si  esatto, vivo a Londra da un anno, dove sto terminando un LL.M. (Master of Laws) in International Business Law presso il King's College

Quanto c'è di autobiografico nel tuo romanzo?
 Credo davvero poco, solo è naturale per un NON scrittore come me attingere dalla realta'. E quindi prendi volti, colori, immagini, odori che in qualche modo hanno fatto parte di tutta la tua vita e di quella degli altri (che magari hai solo sfiorato, e li metti in una centrifuga, creando personaggi, modi di fare, caratteri, riflessioni.

Perchè dici NON scrittore?
Sono un avvocato d'affari, mi occupo di operazioni straordinarie, fusioni e acquisizioni di gruppi societari. Credo che la parola "scrittore" meriti un rispetto infinito. Camilleri, Sciascia, Pasolini sono scrittori. Non sarei onesto se mi definissi uno scrittore. Sono solo un avvocato d'affari che aveva voglia di raccontare una storia.

E allora perchè scrivi?
Per due motivi: innanzi tutto,  scrivere è stata la reazione al cambiamento. Ho iniziato a scrivere una volta giunto a Londra. La mia vita è cambiata da un giorno all'altro; nuovi colori, nuovi odori, nuove sensazioni, nuovi orari, ritmi, tutto diverso. Sono tornato all'università dopo anni di duro lavoro. La reazione a questo cambiamento è stato "scrivere"; e poi,  avevo una storia da raccontare, a me stesso prima di tutto.

Quanti anni hai?
Ho iniziato a lavorare dal 2004, subito dopo la laurea, e da allora non mi sono mai fermato, con ritmi spesso molto duri. Un avvocato d'affari lavora in media dalle 9.00 del mattino alle 10.00 di sera, ma spesso è costretto a nottate. Molto frequentemente non ci sono "sabati" e "domeniche" o "natali". E ho 30 anni.

Sempre più spesso si arriva alla letteratura dalle professioni più diverse: Carofiglio è un magistrato, altri sono botanici o biologi, tu sei un avvocato d'affari. Una sorta di verismo di ritorno?
Si è vero, ha perfettamente ragione. Credo nasca dalla voglia di ritornare alla vita più semplice, più "reale", quotidiana. Nel mio lavoro si vive a km di distanza dalla realta'. In un mondo privilegiato in cui girano tanti soldi e si concludono grossimi affari. Ecco io volevo tornare a qualcosa di semplice.

Ma la tua professione comunque ti piace...
Adoro la mia professione. Ti permette di usare il cervello in maniera eccitante. Una continua sfida. Trovare soluzioni giuridiche e non solo a complessi problemi è eccitante e stimolante.

Hai mai pensato di scrivere per il cinema? Io ho trovato Maida Vale una sorta di trattamento pronto a diventare sceneggiatura...
No mai, sono lusingato della tua osservazione. Io non ho mai pensato a nulla di diverso da quello che faccio, lo ripeto, per rispetto a queste forme di arte. Maida Vale è nato cosi' con naturalezza, tanta naturalezza. è un esperimento. Ed è stato soprattutto divertente. Giravo in metro con degli appunti, scrivevo, prendevo nota delle idee che mi venivano in quel momento. Da fuori sarò sembrato molto folle. 

Dicevo così perchè ha anche la colonna sonora incorporata, viste le frequenti pause musicali che ci dicono molto anche sui tuoi gusti. Quando avremo qualche notizia sulla pubblicazione?
Al momento il libro è autoprodotto e ordinabile in tutte le librerie la Feltrinelli e acquistabile sul sito www.laFeltrinelli.it. Sto partecipando ad un concorso indetto dalla Feltrinelli. Incrociamo le dita. Sono in cerca di un serio editore.

Feltrinelli mi sembra molto serio...
Si spero di vincere il concorso e il premio è la pubblicazione e la promozione.

Hai qualche concorrente di cui hai particolare timore?
Non ho avuto modo di rendermi conto di chi è in gara, ma sono certo il nostro paese sia pieno di giovani talenti.

Mi è capitato a volte di incontrare aspiranti scrittori che non avevano letto poi molti libri. Mi dici chi hai adesso sul tuo comodino e mi componi un tuo scaffale ideale? Sul mio comodino c'è Every man di Philip Roth che è anche uno dei miei autori preferiti. Leggere è la mia prima passione ma  nella mia libreria non mancano Lo straniero e la caduta di Camus, Il fantasma esce di scena di Roth,  Il visconte dimezzato di Calvino.

Calvino è imprescindibile...
Trovo il Visconte Dimezzato sottovalutato da troppi e invece è un'opera incredibile!

E noi siamo perfettamente d'accordo con questo trentenne che ama la scrittura e aspetta di vedersi pubblicato da una delle più prestigiose editrici mondiali. Non resta che fargli gli auguri più caldi.

Attibuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Bari social




Commenti recenti

  • Eldim Alana

    Questi diasgi sono veramente all'ordine del giorni. Fortunatamente, ci sono ache compagnie che possono aiutarci a reclamare. Qui potete trovare le...

    Mostra articolo
  • Collini Lola

    Un patrimonio inestimabile!! Ormai da anni seguo una dieta una dieta mediterranea, da quando me la consigliò il mio dottore. Adesso ogni volta che...

    Mostra articolo
  • 85 babi

    Molto utili le informazioni di quest'articolo...purtroppo questi diasgi sono all'ordine del giorni per chi viaggia spesso e non. Neanche io ero a...

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!