Bari in festa, Chiara Di Liddo campionessa italia di Showdown

di Redazione Go Bari lunedì, 2 giugno 2014 ore 03:54

L'atleta dell'Asd Uic Bari sul tetto d'Italia

Lo showdown femminile, tennis tavolo per non vedenti, parla sempre più barese. Schiacciante affermazione di Chiara Di Liddo che nel corso dei Campionati Italiani individuali, indetti dalla FISPIC (Federazione Italiana Sport Paralimpici per Ipovedenti e Ciechi) e disputati dal 30 maggio al 1° giugno 2014 a Tirrenia (PI), grazie a 9 successi su altrettanti incontri, vinti tutti per 2 set a 0, ha fatto suo, per la seconda stagione consecutiva, il titolo di campionessa d’Italia riservato alle donne. Per i colori baresi il trionfo è stato impreziosito dalla seconda posizione in classifica conquistata da Graziana Mauro che durante tutto il torneo si è dovuta piegare soltanto alla compagna di squadra Di Liddo.
Agli assoluti, riservato alle prime 16 atlete e ai primi 20 uomini, l’A.S.D. UIC Bari ha partecipato con 2 atlete: Chiara Di Liddo e Graziana Mauro. Per gli uomini i colori baresi sono stati difesi da Massimo D'’Attolico classificatosi al 9° posto. Grazie al successo nei Campionati Italiani, Chiara Di Liddo consolida la vetta della ranking list nazionale della disciplina. Massima soddisfazione dell’'intera Associazione Sportiva Dilettantistica Unione Italiana Ciechi Bari per la prestazione dei propri atleti che hanno ben figurato negli assoluti. Vito Mancini, presidente dell’'A.S.D. UIC Bari: “Anche se il titolo è individuale, quello di Chiara e di Graziana è un successo di squadra frutto del lavoro svolto da tutti gli atleti durante l’'intero anno e che aiuterà a incrementare ulteriormente il movimento nella nostra città e nell'’intera Regione. L’avere due atleti a disputare una finale per il titolo nazionale non è da tutti”. Lo showdown è una disciplina che nelle ultime stagioni sta conoscendo un notevole sviluppo. Viene praticato su campi delle dimensioni di 3.62x1.21 metri. Si gioca con una palla sonora, del diametro di 6 cm, nella quale sono state inserite biglie di acciaio e racchette con le quali i due atleti, bendati per annullare l’eventuale residuo visivo, cercano di mandare la palla nella porta dell’avversario, facendola passare sotto lo schermo centrale, mentre l’avversario attua la difesa.
Nei campionati individuali ogni incontro è disputato al meglio dei 3 set per atleta. Ogni rete da diritto a 2 punti mentre un’infrazione viene sanzionata con un punto a favore dell’avversario. Ogni partita termina al raggiungimento dell’11° punto

Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate

   

Inserisci un commento


Bari social




Commenti recenti

  • Collini Lola

    Un patrimonio inestimabile!! Ormai da anni seguo una dieta una dieta mediterranea, da quando me la consigliò il mio dottore. Adesso ogni volta che...

    Mostra articolo
  • 85 babi

    Molto utili le informazioni di quest'articolo...purtroppo questi diasgi sono all'ordine del giorni per chi viaggia spesso e non. Neanche io ero a...

    Mostra articolo
  • PeterurgesEF Peterurges

    Предлагаем свои услуги...

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!