Waterpolo Bari, vittoria nel primo storico derby con il GP Modugno

di Redazione Go Bari domenica, 31 gennaio 2016 ore 11:07

I baresi s'impongono per 4-2

Vittoria sofferta, come ogni derby esige. La Waterpolo Bari supera 4 a 2 il GP Modugno in trasferta, nella prima, storica, e attesissima sfida tra le due principali squadre di pallanuoto del territorio. Le calottine biancorosse, oggi color nero, battono un avversario tenace, che ha provato in tutti i modi a metterle in difficoltà, e conquistano la seconda vittoria consecutiva nelle prime due giornate del Girone 3 della serie B nazionale. La partita è rimasta in bilico fino alle battute finali, con Modugno che ha sprecato il rigore del pareggio e la Waterpolo scaltra a chiudere i conti sul ribaltamento di fronte. I ragazzi di Antonello Risola rimangono a punteggio pieno e si preparano alla sfida di sabato prossimo allo Stadio del Nuoto, contro una delle favorite del torneo: La Fenice Roma. “Mi aspettavo una partita del genere – spiega Risola a fine partita-, difficile, perché loro ci conoscono. Ci alleniamo assieme ogni mercoledì. Sapevano quali erano i nostri punti di forza, ma noi ci siamo complicati la vita, perché abbiamo sempre preso le decisioni sbagliate in attacco, quando avevamo la superiorità numerica”. Sono state, infatti, ben otto le espulsioni temporanee non sfruttate al meglio dai biancorossi, che hanno trascinato l'esiguo vantaggio di 1 a 0 fino al terzo quarto. “La prestazione della squadra –  aggiunge Risola - non mi è piaciuta, salvo la tenuta mentale, che ci ha permesso di non uscire mai dagli schemi nei momenti di difficoltà. Dobbiamo essere più incisivi, come è accaduto all'esordio, nel quale abbiamo risolto quattro o cinque situazioni di superiorità numerica. Comunque, ci prendiamo questi tre punti d'oro e da lunedì ci tuffiamo con mente e corpo alla sfida di sabato con contro La Fenice”. Prima del fischio di inizio, i giocatori, staff  e spettatori della Piscina comunale di Modugno hanno osservato un minuto di silenzio richiesto dalla Fin, in memoria delle vittime della tragedia di Brema, avvenuta nell'aeroporto tedesco 50 anni fa, con la morte di 46 persone, tra le quali una selezione della nazionale italiana di nuoto e il giornalista Rai Nico Sapio.

La cronaca

La partita è stata dura, nervosa, combattuta e in bilico fino agli ultimi minuti. La Waterpolo è riuscita a portarsi in vantaggio con un gran tiro di Roberto Santamato, a 3' e 44” dalla sirena del primo quarto. Ma la squadra non è riuscita a sfruttare le situazioni di vantaggio numerico. Dall'altra parte Modugno ha provato più volte a impensierire Tramacera, ma il numero uno Waterpolo ha risposto sempre puntualmente, opponendosi senza grossi affanni ai tiri avversari. Gli errori da una parte e dall'altra, con le controfughe sprecata a più riprese da capitan Di Pasquale e compagni, hanno portato il risultato di 1 a 0 fino a 2' e 10” dal termine della terza frazione di gioco. Vale a dire al momento del pareggio dei padroni di casa, che hanno sfruttato con Corallo il vantaggio dato dalla doppia espulsione in casa Waterpolo. A 1' 24” dal termine, però, Di Pasquale ha approfittato della momentanea espulsione del Modugno e con un tiro ravvicinato ha riportare in vantaggio i biancorossi. La partita a quel punto si è accesa. A 35” dal suono della sirena Provenzale sigla il 3 a 1, tra le contestazioni dei padroni di casa, perché la palla non sarebbe entrata del tutto nella porta difesa da Orsi. La squadra allenata da Francesco Carbonara riesce però a reagire e a sfruttare ancora la superiorità numerica, riportandosi sotto a soli 4” dal termine della frazione. Nell'ultimo quarto succede di tutto. A 5'08”, Modugno spreca una controfuga favorevolissima, mandando la palla sul palo. A 1' e 25”, Di Cosola, espulso, entra dal pozzetto prima del tempo (scambia la paletta rossa dei giudici con quella che gli avrebbe concesso di rientrare in campo). L'arbitro decreta il rigore per Modugno. Dai cinque metri, però, il giovane Diegone manda la palla al lato. Nel ribaltamento di fronte,poi, è lo stesso Di Cosola, che prima colpisce il palo, poi riprende la palla e realizza il gol vittoria Waterpolo.

GP Modugno - Wateropolo Bari 2-4 (0-1, 0-0, 2-2, 0-1) Piscina comunale di Modugno
Arbitro: Rotunno

Waterpolo Bari: Tramacera, Conte, De Risi, Scamarcio, Provenzale (1), Chieco, Padolecchia, Santamato (1), Di Pasquale (1), Di Cosola (1), Carnevale, Palmisano, Martiradonna. Allenatore: Antonello Risola

Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate

   

Inserisci un commento


Bari social




Commenti recenti

  • 85 babi

    Molto utili le informazioni di quest'articolo...purtroppo questi diasgi sono all'ordine del giorni per chi viaggia spesso e non. Neanche io ero a...

    Mostra articolo
  • PeterurgesEF Peterurges

    Предлагаем свои услуги...

    Mostra articolo
  • serra antonio

    salve, vorrei sapere se nel comune di taviano nella marina di mancaversa in provincia si lecce si paga la tassa di soggiorno. grazie

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!