Capolavoro Waterpolo Bari, espugnata Pescara

di Redazione Go Bari domenica, 6 marzo 2016 ore 11:17

Gran prova della rappresentativa barese

Un'impresa da grande squadra, che rilancia oltremodo le ambizioni del gruppo e dell'ambiente. La Waterpolo Bari espugna la piscina delle Naiadi di Pescara nella settima giornata e si conferma capolista solitaria e a punteggio pieno del Girone 3 della serie B di pallanuoto. Vittoria per 7 a 6, contro Pescara N PN, storico sodalizio abruzzese, attrezzato per il ritorno in A. I ragazzi allenati da Antonello Risola hanno disputato una delle loro migliore partite dall'inizio del campionato, affrontando con la giusta cattiveria e concentrazione un avversario fortissimo, sulla carta favorito, per la vittoria del torneo, assieme a Latina. Dopo un primo tempo contratto, con i padroni di casa a dettare ritmi, azioni e risultato, le calottine biancorosse hanno saputo entrare in partita, sbloccarsi col primo gol di giornata di Enrico Provenzale e dare vita a una galoppata che fino a 3' e 23” dalla sirena finale, li ha visti comandare gioco e tabellino, col vantaggio anche di tre reti.
La squadra ha saputo soffrire negli ultimi minuti e tenere a distanza avversari, con tanta birra in corpo, ancora intenti a nuotare a ritmi forsennati e convinti di poter raggiungere il pareggio. “Siamo stati bravi a reagire nel secondo e terzo tempo – racconta Risola a fine gara – e, nonostante il loro ritorno nell'ultima frazione, abbiamo saputo gestire bene la situazione.
Dopo il primo tempo un po' sottotono, grazie al primo gol abbiamo iniziato a crederci, ci siamo ripresi e abbiamo giocato benissimo il secondo e il terzo tempo. Loro sono tornati alla grande nel quarto e noi abbiamo avuto troppe espulsioni, ma alla fine siamo stati bravi a spuntarla”. Risola si dice contento dei suoi ragazzi e di una vittoria che consolida e rafforza un gruppo che cresce di partita in partita. “La vittoria è loro – aggiunge – io li aiuto solo cercando di farli lavorare al meglio in settimana, dando le indicazioni migliori per affrontare gli avversari. Ma è il gruppo che fa la differenza. L'unico rammarico è quello di non aver sfruttato al meglio le superiorità numeriche. Non è la prima volta che accade. Ma questo – conclude Risola – lo analizzeremo da lunedì. Ora siamo solo felici”. L'allenatore e tutto il tredici della Waterpolo ringrazia i ragazzi e le famiglie della squadra under 15, anche loro vittoriosi alle Naiadi contro i loro coetanei, che hanno fatto un tifo infernale per  i biancorossi, spingendoli alla vittoria. Sabato prossimo, allo Stadio del Nuoto, altra sfida di vertice, contro la CC Lazio Waterpolo, capolista fino a oggi del girone assieme a Bari, ma scivolata dietro dopo la sconfitta casalinga per 8 a 12 contro Latina.

 

 


Cronaca

Primo tempo. La Waterpolo risente del viaggio e dell'impatto con l'impianto pescarese. Gli uomini allenati dal greco Yiannis Giannouris, ex c.t. della nazionale ellenica, fanno capire che vogliono l'intera posta in palio, per tornare a recitare un ruolo da protagonisti nel torneo. Ne esce una frazione piuttosto sofferta per i ragazzi di Risola, che non riescono a sfruttare le poche espulsioni guadagnate e subiscono il gol avversario a 2' e 35” dal termine, con Giordano. I biancorossi tentano una reazione, si susseguono capovolgimenti di fronte e tanto nuoto, ma al suono della sirena, Pescara è avanti.

Secondo tempo. Il copione sembra il medesimo dei primi minuti. Di Pasquale e compagni continuano a soffrire in acqua la dinamicità degli abruzzesi, che a 5' e 35” raddoppiano con Sarnicola. La Waterpolo, però, trova la forza di reagire e, dopo un paio di occasioni sprecate, accorcia le distanze con Enrico Provenzale, bravo a realizzare un rigore decretato dall'arbitro Nicolai. A quel punto la partita prende un altro verso ed è quello della superiorità della Waterpolo, che difende alla perfezione sul centroboa abruzzese e riesce, a 27” dalla sirena, a pareggiare con Roberto Santamato.

Terzo tempo. La Waterpolo si scatena. Le acque delle Naiadi si fanno particolarmente agitate e i ragazzi di Risola ne emergono più forti. A 5' e 44”, è ancora Provenzale a firmare il sorpasso. Pescara reagisce e riesce a portarsi sul 3 a 3 dopo due minuti circa, ancora con Sarnicola. Ma l'inerzia della partita è cambiata e nell'ultimo minuto e mezzo della frazione, la Waterpolo mette a segno un micidiale uno due con Paolo Chieco, chiudendo il tempo sul più due.

Quarto tempo. Pescara prova a reagire ma la Waterpolo Bari difende con sicurezza e va in controfuga con abilità, fino al più tre, a 5' 0 5”, realizzato ancora da Chieco. Segue un botta e risposta, con la reazione di nuoto e di nervi dei padroni di casa, che ottengono superiorità numeriche a ripetizione, ma non riescono ad andare oltre il meno due, con la doppietta di D'Aloisio e la rete di Provenzano. Per i biancorossi è ancora Provenzale a tenere a distanza gli avversari di rigore. La sequenza fa 6 a 4, 7 a 4, 7 a 5, Waterpolo a 3' e 23” dalla sirena. Dopo meno di un minuto Giordano porta i suoi a un solo gol di distanza, ma la Waterpolo, incitata dai ragazzi dell'under 15 e dalle loro famiglie, trova la forza di resistere e portare a casa un risultato storico e importantissimo.

Pescara Nuoto e Pallanuoto 6 - Waterpolo Bari 7 (1-0, 1-2, 1-3, 3-2)

Pescara Sabato 5 marzo ore 17

Arbitro: Nicolai

Waterpolo Bari: Tramacera, Conte, De Risi, Scamarcio, Provenzale (3), Chieco (3), Padolecchia, Santamato (1), Di Pasquale, Di Cosola, Carnevale, Palmisano, Martiradonna. Allenatore: Antonello Risola

Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate

   

Inserisci un commento


Bari social




Commenti recenti

  • 85 babi

    Molto utili le informazioni di quest'articolo...purtroppo questi diasgi sono all'ordine del giorni per chi viaggia spesso e non. Neanche io ero a...

    Mostra articolo
  • PeterurgesEF Peterurges

    Предлагаем свои услуги...

    Mostra articolo
  • serra antonio

    salve, vorrei sapere se nel comune di taviano nella marina di mancaversa in provincia si lecce si paga la tassa di soggiorno. grazie

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!