Waterpolo Bari, il derby è tuo: GP Modugno battuto 11-5

di Redazione Go Bari domenica, 10 aprile 2016 ore 10:29

I baresi ancora imbattibili

Tutto un altro derby. Con il pubblico traboccante che ricopre l’intera tribuna dello Stadio del Nuoto. Circa 700 presenze, di cui quasi 200 ospiti. Un’altra marcia, quella della Waterpolo Bari, rispetto alla partita di andata, quando soffrì e s’impose per 4 a 2. Un altro risultato, netto, limpido, 11 a 5, che rispecchia i valori in campo. Il sette biancorosso si aggiudica il derby dell’11esima giornata del Girone 3 della serie B nazionale di pallanuoto contro GP Modugno e prosegue a punteggio pieno il cammino in vetta al torneo. I tifosi sognano e i ragazzi allenati da Antonello Risola non deludono le attese. Tanto meno le sue, che aveva chiesto a capitan Di Pasquale e compagni di imporre da subito il proprio gioco. E così è stato, se pur con qualche difficoltà nella prima frazione, ma dilagando nella seconda, con un parziale di 6 a 2. E’ in questo tempo che si decide il derby, che ha visto sugli spalti, tra gli altri, l’assessore comunale allo Sport, Pietro Petruzzelli. L’impianto ha in pratica fatto le prove generali per la partita di Word League tra il sette rosa di Conti e l’Olanda, in programma a maggio. Prima della partita, si sono esibite le sirenette della Waterpolo, applaudite dal pubblico e omaggiate con dei fiori. Lo spettacolo, poi, è passato ai protagonisti delle due squadre, che si conoscono alla perfezione, entrambe tenaci, entrate in acqua con la voglia di vincere. Gran merito a Modugno, che ha dato tutto ciò che poteva dare, contro un avversario dai mezzi tecnici e fisici superiori. La Waterpolo continua a coltivare il suo sogno, che sabato prossimo farà tappa ancora a Roma, per la difficile trasferta contro la temibile La Fenice.

Cronaca

Primo tempo. Le squadre si tuffano in acqua mentre sugli spalti i tifosi danno vita a uno spettacolo difficile da vedere in molti campi di A. I giocatori si conoscono benissimo, si allenano spesso anche assieme e tanti sono gli ex. Carbonara, allenatore dei gialloblù, aveva avvertito: “Sarà una guerra di nervi, con le formazioni che conoscono pregi e difetti dell’avversario”. E la prima frazione sembra dargli ragione, perché somiglia molto alla partita di andata. Modugno difende bene. Nuota tanto. Marca quasi alla perfezione. Prova a sfruttare le controfughe. Tiene in apprensione, quando può, Tramacera tra i pali e resiste fino all’1 a 0 Waterpolo, firmato a 39” dalla sirena, da Paolo Chieco.

Secondo tempo.  La Waterpolo sbaglia in attacco e gli uomini di Carbonara ne approfittano con Pascazio, che trafigge Tramacera per l’1 a 1. Nello Stadio del Nuoto esplode la gioia dei tantissimi tifosi ospiti. Il derby, qualora ce ne fosse bisogno, si infiamma ulteriormente. Dopo un minuto è Padolecchia a ristabilire il vantaggio Watepolo. Modugno prova a reagire, Risola si sbraccia in panchina e ottiene finalmente ciò che vuole. La forza dei suoi emerge con prepotenza e si materializza con gol in sequenza. Passa un minuto e Marcello De Risi fa 3 a 1. Dall’altra parte, Modugno sfrutta al meglio la superiorità numerica e accorcia con Lorusso. Ma la Waterpolo ora è in grado di accelerare e cambiare marcia. A 3’e 39” fa 4 a 2 con Daniele Di Pasquale. Modugno prova a riaprirla e colpisce anche un palo, ma le controfughe e la capacità di gestire la palla dei ragazzi di Risola si fanno sentire in acqua. I gol di Provenzale e ancora Di Pasquale a 36” dal suono della sirena, chiudono la frazione sul 7 a 2 per i biancorossi.

Terzo tempo. E’ sicuramente il meno spettacolare, con la Waterpolo che bada solo a gestire il risultato e Modugno che accusa un po’ di stanchezza. Ne viene fuori una frazione interrotta più volte da falli, interventi dell’arbitro e time out. I ragazzi di Risola, però, si accontentano solo dopo il più sei, siglato alla prima azione, da Di Cosola. Poi, poco da segnalare, salvo l’entrata in porta del giovane Martiradonna al posto di Tramacera, un altro palo degli ospiti e il gol  di Diegone che fissa il risultato sull’8 a 3 Waterpolo, a 4’ e 11”.

Quarto tempo. La Waterpolo gestisce il risultato e punta a tenere palla al limite dei 30”. Modugno, però, non molla e il nervosismo porta Ficarelli a compiere fallo su Santamato, protestare con l’arbitro e farsi espellere in maniera definitiva a 7’ e 15”.  I ragazzi di Risola non forzano ed è bravo Orsi, uno degli ex, a salvare i suoi in un paio di occasioni. A 4’38”, i biancorossi sfruttano al meglio la superiorità numerica e fanno 9 a 3 con De Risi. Modugno sbaglia in attacco e una controfuga da manuale permette a Provenzale di portare a 10 le marcature della Waterpolo. A 2’ e 24” la situazione si capovolge, e sono i gialloblù ospiti, con Lorusso, ad accorciare. Di Pasquale a un minuto dal termine e Barresi a 37”, fissano il risultato definitivo del derby. La Waterpolo vince ancora, la squadra torna a scattare la foto di rito sotto gli spalti e i tifosi continuano a sognare.


Wateropolo Bari - GP Modugno 11 - 5 (1-0, 6-2, 1-1, 3-2)

ore 15  Stadio del Nuoto di Bari

Arbitro: Pagani-Lambri

Waterpolo Bari: Tramacera, Conte, De Risi (2), Scamarcio, Provenzale (2), Chieco (1), Padolecchia (1), Santamato, Di Pasquale (3), Di Cosola (2), Carnevale, Palmisano, Martiradonna. Allenatore: Antonello Risola

Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate

   

Inserisci un commento


Bari social




Commenti recenti

  • 85 babi

    Molto utili le informazioni di quest'articolo...purtroppo questi diasgi sono all'ordine del giorni per chi viaggia spesso e non. Neanche io ero a...

    Mostra articolo
  • PeterurgesEF Peterurges

    Предлагаем свои услуги...

    Mostra articolo
  • serra antonio

    salve, vorrei sapere se nel comune di taviano nella marina di mancaversa in provincia si lecce si paga la tassa di soggiorno. grazie

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!