Waterpolo Bari, vittoria a Roma contro la Lazio e primato matematico

di Redazione Go Bari domenica, 22 maggio 2016 ore 09:40

I baresi possono concentrarsi sui playoff

Missione compiuta. La Waterpolo Bari conquista a Roma, nella vasca delle Cupole di Acilia, la sedicesima vittoria su diciassette partite, battendo Cc Lazio 12 a 10 e assicurandosi aritmeticamente il primo posto del Girone 3 della serie B nazionale di pallanuoto, a una giornata dal termine. I cinque punti di vantaggio su Latina, seconda, rimangono inalterati e la calottine biancorosse posso festeggiare la vittoria della regular season e iniziare a pensare agli spareggi play off promozione.
I ragazzi allenati da Antonello Risola disputano una partita gagliarda, soffrono, compiono errori ma ripartono. Rispondono colpo su colpo, bracciata su bracciata, nei primi due tempi, per poi, da grande squadra, sferrare l'attacco decisivo nella terza frazione con un parziale di 5 a 2 sugli avversari. Subiscono il ritorno della Lazio, forte delle espulsioni di Scamarcio nel terzo tempo tempo e Santamato a tre minuti dal termine, che pareggia, ma poi hanno la forza e la calma dei forti per chiudere i conti. Bravo tutto il collettivo biancorosso che riesce a sopperire anche alle assenze di Antonello Padolecchia, squalificato dopo la tiratissima partita di sabato scorso allo Stadio del Nuoto con Pescara, e Marcello De Risi, indisponibile. “Vittoria importantissima, di carattere e di testa – spiega Risola –. Siamo stati bravi a portarci sul  9 a 6.  Loro hanno recuperato e a un certo punto potevamo farci sfuggire la partita dalle mani e perdere. Ma siamo stati capaci di affidarci al nostro gioco in maniera intelligente, non ci siamo innervositi e, come al solito, abbiamo potato a casa il risultato”. Risola festeggia con i suoi una cavalcata fantastica ma senza perdere di vista l'analisi dell'incontro e l'obiettivo play off. “Abbiamo fatto errori banali – spiega ancora l'allenatore –, soprattutto in attacco. Non abbiamo certo disputato la nostra miglior partita ma, per fortuna, anche gli altri sbagliano. Non mi sono piaciute alcune situazioni – racconta – nelle quali abbiamo subito troppe azioni in controfuga dovute a nostri errori in attacco. Dobbiamo lavorare per migliorare questo aspetto. Ora però ci godiamo questo primo posto e ci tuffiamo con mente e corpo alla sfida play off”.

Cronaca

Primo tempo. La Lazio dimostra subito, nonostante sia fuori da qualsiasi obiettivo, di non voler regalare nulla alla Waterpolo. La partita in avvio vede una serie di attacchi contrattacchi tra le due squadre, ma il tabellino, dopo un lungo equilibrio, si sblocca solo dopo quattro minuti. E lo fa con l'uno due Waterpolo che va a segno con Sacamarcio e Provenzale.  La partita sembra pendere dalla parte dei ragazzi di Risola, ma nell'ultimo minuto e mezzo i laziali approfittano di due situazioni con l'uomo in più e pareggiano i conti.

Secondo tempo. L'inizio della frazione sembra rimarcare l'abbrivio della precedente. A 4' e 37” dalla sirena Paolo Chieco riporta avanti la Waterpolo. Ma questa volta la Lazio sfrutta immediatamente gli errori dei biancorossi e ribalta il risultato nel giro di due minuti con Bernacchia e Panecaldo. I ragazzi di Risola sprecano un paio di occasioni in avanti, anche con l'uomo in più, e la frazione si chiude con la Lazio in vantaggio di uno.

Terzo tempo. La partita si anima. Sale di ritmo. Si combatte a colpi di bracciate e gol. La Lazio si porta sul più due al primo assalto. Ma la Waterpolo è brava a emergere dalla vasca romana con forza, facendo circolare veloce la palla e sfruttando le doti natatorie, in controfuga. Nel giro di tre minuti la situazione è ribaltata, grazie alla tripletta di Chieco e al gol di Santamato. I laziali accorciano ancora. Scamarcio viene espulso definitivamente a 2' e 15”,  ma il secondo gol di Santamato a meno di un minuto dalla sirena ristabilisce il più due Waterpolo (8 a 6).

Quarto tempo.  Al primo assalto capitan Di Pasquale mette a segno il massimo vantaggio per i suoi. La partita sembra pendere con decisione dalla parte dei biancorossi, ma una serie di errori in attacco riportano in partita la Lazio che rimonta fino al pareggio a 4' e 29” di Rella. A questo punto l'incontro sembra poter sfuggire dalle mani dei ragazzi di Risola. L'allenatore Waterpolo predica calma ai suoi. La Lazio ha tre occasioni con l'uomo in più, ma non le sfrutta e subisce il vantaggio barese, ancora a opera di Chieco. La partita sembra complicarsi nuovamente per i biancorossi. Santamato viene mandato in anticipo sotto le docce dopo la terza espulsione. Ma passano 20” e Chieco, col sesto gol di giornata, porta i suoi sul più due (11 a 9). E' la fuga decisiva. A 42” dalla sirena la Lazio si riporta sotto, ma un rigore decretato a 15” dal termine, permette a Provenzale di chiudere i conti. La Waterpolo compie l'impresa e vince il girone.


CC Lazio – Waterpolo Bari 10 – 12 (2-2, 2-1, 2-5, 4-4)

Sabato 21 maggio ore 17
Roma  Cupole di Acilia

Arbitro: Guarracino

Waterpolo Bari: Tramacera, Conte, Carbone, Scamarcio (1), Provenzale (2), Chieco (6), Santamato (2), Di Pasquale (1), Di Cosola, Carnevale, Palmisano, Martiradonna. Allenatore: Antonello Risola

Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate

   

Inserisci un commento


Bari social




Commenti recenti

  • 85 babi

    Molto utili le informazioni di quest'articolo...purtroppo questi diasgi sono all'ordine del giorni per chi viaggia spesso e non. Neanche io ero a...

    Mostra articolo
  • PeterurgesEF Peterurges

    Предлагаем свои услуги...

    Mostra articolo
  • serra antonio

    salve, vorrei sapere se nel comune di taviano nella marina di mancaversa in provincia si lecce si paga la tassa di soggiorno. grazie

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!