Calcio a 5 non vedenti, il Bari ospita il Marche 2000

di Marco Beltrami giovedì, 29 novembre 2012 ore 07:58

Secondo impegno casalingo per l'Asd Uic Bari

Uic Bari

 

Bari - Il Di Cagno Abbrescia si prepara ad ospitare il secondo impegno casalingo della squadra di Calcio a 5 dell'Associazione Sportiva Dilettantistica Unione Italiana Ciechi Bari. Nella 3a giornata del Campionato Italiano per non vedenti assoluti indetto dalla FISPIC (Federazione Italiana Sport Paralimpici per Ipovedenti e Ciechi), la formazione barese affronterà sabato 1 Dicembre 2012 l'A.S.D. A.C. Marche 2000.

Contro il fanalino di coda della classifica, l'L’A.S.D. UIC Bari, guidata da Michele Pugliese, potrà contare sui seguenti giocatori: Giuseppe Chiarappa, Vito Partipilo, Marco Lamacchia, (portieri vedenti), Vincenzo Cacucciolo, Giuseppe Catarinella, Massimo D’attolico, Vincenzo Di Bari, Antonio Garofalo, Vito Mancini, Nicola Mauro, Marco Mongelli e Giuseppe Simone (tutti atleti non vedenti assoluti) che indosseranno le divise riportanti il logo dell’Università degli Studi di Bari. Il terzo turno sarà completato dagli incontri: Nuovi Orizzonti Siracusa - Real Vesuviana e Liguria Calcio non Vedenti - A.S.Cu.S. Lecce. L’auspicio è che la formazione barese, reduce da una vittoria e da un pareggio che la vedono occupare la seconda posizione in classifica con 4 punti, faccia suo il match in modo da non perdere contatto con la capolista Lecce che nei precedenti turni ha conquistato 2 vittorie su altrettanti incontri disputati.

Oltre alle normali regole, la disciplina del calcio a 5 per non vedenti ha come caratteristica quella che i 4 giocatori spaziano sull’intero rettangolo di gioco grazie ai suggerimenti dati dal portiere, dall’allenatore e dalla guida posizionata dietro la porta avversaria. La palla utilizzata è dotata di sonagli che ne permettono l’individuazione. Lungo le linee laterali sono posizionati degli steccati che anno la funzione di velocizzare il gioco, di permettere l’orientamento  e di garantire una maggiore sicurezza. Per annullare l’eventuale residuo visivo, che in ogni caso non può superare la percezione della luce, ciascun atleta indossa una mascherina che azzera eventuali vantaggi. 

 

Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate

   

Inserisci un commento


Bari social




Commenti recenti

  • Eldim Alana

    Questi diasgi sono veramente all'ordine del giorni. Fortunatamente, ci sono ache compagnie che possono aiutarci a reclamare. Qui potete trovare le...

    Mostra articolo
  • Collini Lola

    Un patrimonio inestimabile!! Ormai da anni seguo una dieta una dieta mediterranea, da quando me la consigliò il mio dottore. Adesso ogni volta che...

    Mostra articolo
  • 85 babi

    Molto utili le informazioni di quest'articolo...purtroppo questi diasgi sono all'ordine del giorni per chi viaggia spesso e non. Neanche io ero a...

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!