Bari, Paparesta fiducioso chiama a raccolta i tifosi. Camplone: "E' anche colpa mia" (video)

di Redazione Go Bari venerdì, 11 marzo 2016 ore 16:04

Le parole del presidente e del mister in conferenza stampa

Dopo il silenzio delle scorse settimane, il Bari torna a presentarsi davanti ai microfoni. Mister Camplone non era solo alla vigilia del match contro la Pro Vercelli, ma in compagnia del presidente Paparesta, del ds Zamfir e di capitan Defendi. Il patron senza proferire parola sulle ultime voci relative ad eventuali trattative per le acquisizioni societarie ha voluto compattare l’ambiente rivolgendo un appello ai tifosi: “Tutte le componenti della società sono consapevoli dell’importanza del momento che è di difficoltà. Siamo tutti uniti e solo così possiamo e dobbiamo superare questa situazione.  Un appello ai tifosi che ci sono stati sempre vicini, e non si sono fatti prendere dal nulla se non dall’amore per il Bari. Volevo ringraziare i tifosi per l’incitamento con la Ternana e chiedere loro di supportare tutti, perché compatti possiamo superare questo momento difficile superando un risultato positivo che può essere l’inizio di qualcosa d’importante. I ragazzi domani metteranno in campo tutto per cancellare Chiavari”.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche il direttore sportivo che ha ricordato la rimonta playoff di due stagioni or sono e Marino Defendi. Mister Camplone invece ha fatto il punto sul momento no della squadra, minimizzando lo sfogo post Chiavari: “La vittoria è la ricetta giusta. Nel momento cruciale abbiamo avuto la sfortuna di raccogliere poco. Abbiamo preso piccole delusioni e l’entusiasmo è venuto a mancare. Noi lavoriamo molto a livello fisico e mentale, ma i risultati mancano e dunque l’entusiasmo. Non abbiamo mai potuto schierare la stessa squadra a causa degli infortuni e questo ha inciso anche sul modulo.  Il problema è stato soprattutto di testa a Chiavari e di approccio alla partita. Se si gioca da squadra possiamo lottare contro tutti, abbiamo alti e bassi ma credo nei ragazzi e in un gioco propositivo e a aggressivo Lo sfogo? E’ stato un modo per spronare la squadra. Siamo stati una settimana a lavorare e i ragazzi hanno recepito. Sono venuto a Bari non per perdere tempo, perché abbiamo una rosa importante. Ma non scarico sui ragazzi, il primo artefice sono io. I ragazzi sono fantastici in allenamento, in partita hanno difficoltà. Il mercato? Abbiamo dovuto rivedere delle scelte, e per colpa di alcune società come Fiorentina o Roma siamo stati costretti a cambiare obiettivi.

Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate

   

Inserisci un commento


Bari social




Commenti recenti

  • Collini Lola

    Un patrimonio inestimabile!! Ormai da anni seguo una dieta una dieta mediterranea, da quando me la consigliò il mio dottore. Adesso ogni volta che...

    Mostra articolo
  • 85 babi

    Molto utili le informazioni di quest'articolo...purtroppo questi diasgi sono all'ordine del giorni per chi viaggia spesso e non. Neanche io ero a...

    Mostra articolo
  • PeterurgesEF Peterurges

    Предлагаем свои услуги...

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!