La UISP'80 Putignano beffata dalla Lazio

di Sara Perilli lunedì, 15 ottobre 2012 ore 11:21

Il Putignano perde in casa laziale per 22-19, dopo aver dominato per l'intera partita

Roma - In casa laziale la UISP'80 Putignano si è fatta sentire nella sua quarta giornata di campionato, dominando l'intero match e risultandone la vincitrice morale, nonostante gli avversari abbiano recuperato nel finale a causa della mancanza di due importanti giocatori in campo. Infatti la partita è terminata con il risultato di 22-19, ma ha dimostrato il valore di una squadra all'altezza della serie massima, ostacolata da alcune dubbie decisioni arbitrali.

Dal fischio iniziale, la Putignano si porta subito in vantaggio. Al quinto minuto la Lazio è già sotto di due gol (1-3) con il primo segnato da Minunni e i successivi da Cofano. La Lazio riesce a raggiungere il pareggio (grazie soprattutto alle capacità in attacco di un D'Angelo, di un Tombarello e di un veterano come Dovere in porta) al 7' con un 3-3, ma il Putignano dimostra di dominare bene l'incontro, portandosi di nuovo in netto vantaggio. Infatti la difesa è ai suoi massimi storici, i rossoblu sono perfetti, impenetrabili per la squadra di casa: questa non trova spazi e deve lasciare campo all'attacco del Putignano. Così Cenci, che prova il tiro ma è parato da Nebbia, concede l'occasione del contropiede a Fanizza che segna un 4-6. Nemmeno Bulatovic sembra trovare possibilità di tiro e anche lui viene parato da Nebbia. I tempi che si registrano sono lunghi, soprattutto per l'alto gioco tecnico messo in campo; siamo ancora al 18' ed è Narracci a segnare il 4-7. Solo Tombarello sembra avere più fortuna di tiro, portando altri due gol (di cui un rigore) fino alla fine del primo match, ma non abbastanza da reggere la differenza di reti dei rossoblu, che tengono ben stretto il vantaggio ottenuto, sfruttando gli spazi e chiudendo la prima frazione di gioco con un ottimo 8-11.

Al secondo tempo la Lazio si avvicina ad un pareggio al 7', con gol di Paolone, ma Cofano rimarca le distanze e segna il tredicesimo gol. Il pareggio sul 13 pari è raggiunto da D'Angelo, che sfrutta l'inferiorità numerica del Putignano, a causa due minuti di espulsione per Narracci. Il vantaggio viene nuovamente conquistato, con Losavio e Cofano che segnano due gol di distanza (13-15). Sembra fatta, ma si registra un errore nel cambio e, a detta degli arbitri, costa l'espulsione di due minuti su Minunni. Inoltre Losavio è gravemente infortunato ed è costratto a lasciare il campo. Alla Lazio si concede di riprendere terreno, acquista vantaggio per la prima volta nel corso della partita e a due minuti dal fiscio finale è 20-16 sul Putignano. A una manciata di secondi dalla fine viene espulso anche Cianciaruso. D'Angelo riesce a portare il punteggio 22-18. L'ultima rete è di Maggiolini, a dieci secondi dalla fine. L'incontro si chiude sul 22-19.

 

Lazio vs UISP'80 Putignano 22-19

Lazio: Mannocci, Pannelli, Bulatovic 3, Paolone 2, Langiano 1, Biader 1, D'Angelo 8, Cenci, Geretto 1, Dovere, Lavela, Mastrodascio, Leonardi, Tombarello 6

All: Lanciano

UISP'80 Putignano: Maddalena, Narracci 3, Cofano 6, Maggiolini 4, Loiacono 1, Laterza L, D'Alessandro, Gentile, Nebbia, Fanizza 2, Laterza V., Minunni 1, Cianciaruso 1, Losavio 1

All: Laera

Arbitri: Calascibetta, Terranova

Primo Tempo: 8-11

Attribuzione - Non opere derivate

   

Inserisci un commento


Bari social




Commenti recenti

  • Eldim Alana

    Questi diasgi sono veramente all'ordine del giorni. Fortunatamente, ci sono ache compagnie che possono aiutarci a reclamare. Qui potete trovare le...

    Mostra articolo
  • Collini Lola

    Un patrimonio inestimabile!! Ormai da anni seguo una dieta una dieta mediterranea, da quando me la consigliò il mio dottore. Adesso ogni volta che...

    Mostra articolo
  • 85 babi

    Molto utili le informazioni di quest'articolo...purtroppo questi diasgi sono all'ordine del giorni per chi viaggia spesso e non. Neanche io ero a...

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!