Pallamano Conversano, sconfitta beffarda con la Lazio

di Marco Beltrami domenica, 1 dicembre 2013 ore 06:00

Non è bastata ai biancoverdi una prestazione tutta grinta e determinazione

Vitto

Non sono bastati orgoglio e determinazione alla Pallamano Conversano. I biancoverdi sono stati sconfitti al termine di una vera e propria battaglia contro la Lazio.
 
LA PARTITA – Nonostante la new entry Maggiolini e il ritorno tra i convocati di Gentile e Francesco D’Alessandro, mister Tarafino si affida alla “vecchia guardia” con Vitto, alla sua ultima partita della stagione, Di Maggio, Recchia, Fantasia, i fratelli Recchia e Bertolez davanti a Ignazzi. L’avvio di gara è buono da parte dei biancoverdi che con Sergio Recchia, Fantasia e Vitto provano a scappare. La Lazio, però, è squadra esperta e in pochi minuti riesce a riorganizzarsi e a operare il sorpasso. Al minuto 10, così, il punteggio è di 6-4 in favore dei capitolini che si aggrappano a Djordjievic per rimettersi in carreggiata. Dall’altra parte, invece, il tecnico conversanese tenta la carta Maggiolini per dare una scossa ai suoi e l’ingresso del numero 21 cambia le carte in tavola. Il Conversano torna prepotentemente in scia e ad un passo dall’intervallo avrebbe anche il pallone del pari, ma dai sette metri Di Maggio si fa ipnotizzare dall’estremo laziale. Nella ripresa i capitolini partono subito forte e prendono inizialmente il largo. I padroni di casa, però, si affidano a Maggiolini, Di Maggio e Ninni D’Alessandro per restare a galla e, quando la rimonta sembra ormai ad un passo, ecco che dal cilindro escono le discutibili decisioni arbitrali dei direttori di gara. Dopo il quarto d’ora i biancoverdi rimangono addirittura in quattro (espulso anche il team manager Vicenti) con Luciano, nel frattempo subentrato a Ignazzi, che fa quel che può per respingere gli attacchi laziali. Alla fase cruciale del match, così, si arriva con gli ospiti in vantaggio di due reti e con i biancoverdi che sono determinati a vendere cara la pelle. Gentile, Di Maggio e Ninni D’Alessandro piazzano il break che vale il pari al minuto 27, proprio mentre i direttori di gara continuano a fare il bello ed il cattivo tempo in mezzo al campo. Ad un minuto dalla fine poi arriva la rete del nuovo vantaggio capitolino che sembra decidere il match, ma super Luciano e Maggiolini a tre secondi mantengono vive le speranze. A spegnerle, tuttavia, ci pensa la rete di Menna proprio sul suono della sirena. Una condanna troppo severa per un Conversano comunque orgoglioso, caparbio e meritevole degli applausi del San Giacomo
 
Il tabellino:
 
Pallamano Conversano – Lazio 24-25 (p.t. 11-12)
Pallamano Conversano: Ignazzi, Luciano, Recchia M. 2, Recchia S. 2, Gentile G. 1, Fantasia 3, Vitto 2, D’Alessandro V. 2, Di Maggio 6, Bertolez, D’Alessandro F, Maggiolini 5, Lupo, Vicenti 1.
Lazio: Corvino, Gionta, Dovere, Zacchini 4, Di Marcello 4, Menna 3, Pannelli 2, Paolone 4, Langiano, Di Sabatino, Djordjievic 7, Corrado 1, La Monica, Fatale. 
Prosegue intanto la caccia alla Ford Fiesta messa in palio nell’ambito dell’iniziativa “Lotteria Natale in Accademia – Scendi in campo con noi”. L’utilitaria prodotta dalla casa automobilistica statunitense resterà esposta presso la NotarCar di Monopoli sino al prossimo 21 dicembre, giorno dell’estrazione del tagliando vincente. Sostieni anche tu il progetto di “Accademia Pallamano Conversano”: con un contributo di soli 20 euro oltre, ad aiutare la realtà sportiva biancoverde, potrai vincere una fantastica auto.
 

Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate

   

Inserisci un commento


Bari social




Commenti recenti

  • Eldim Alana

    Questi diasgi sono veramente all'ordine del giorni. Fortunatamente, ci sono ache compagnie che possono aiutarci a reclamare. Qui potete trovare le...

    Mostra articolo
  • Collini Lola

    Un patrimonio inestimabile!! Ormai da anni seguo una dieta una dieta mediterranea, da quando me la consigliò il mio dottore. Adesso ogni volta che...

    Mostra articolo
  • 85 babi

    Molto utili le informazioni di quest'articolo...purtroppo questi diasgi sono all'ordine del giorni per chi viaggia spesso e non. Neanche io ero a...

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!