Terradamare 2012, premiati i vincitori dell'ottava edizione

di Marco Beltrami martedì, 17 luglio 2012 ore 16:32

Si è conclusa con una festa nella suggestiva cornice di Castel del Monte la VIII edizione del trofeo "Terradamare - dove il mare incontra le DOP".

Trofeo Terradamare 2012

 

Bari - Nella suggestiva cornice di Castel del Monte è andata in scena la cerimonia conclusiva della VIII edizione del trofeo "Terradamare - dove il mare incontra le DOP".
 
La serata, organizzata da Oliveti d'Italia in collaborazione con il Gal "Le città di Castel del Monte" e il CUS Bari, è stata anche l'occasione per premiare l'equipaggio vincitore del Trofeo Terradamare. Il prestigioso TROFEO CHALLENGER TERRADAMARE 2012, assegnato in base alla sommatoria delle due regate disputate (la Bari - Herceg Novi e il Nicolaiano) è andato a BUENA VISTA dei Fratelli Giuseppe e Luigi PANNARALE della LNI di Bari. Per dovere di cronaca, nella classifica Terradamare 2012, al secondo posto troviamo IDRIV di Nicola Ruccia (CUS Bari) ed al terzo posto PERBACCO di Arcangelo Rinaldi (CV Ondabuena di Taranto). La serata è stata anche l'occasione per la consegna dei premi challanger per la Bari - Herceg Novi, EST 105 DIPORTO 2012 a KIDAN di Michele Amendolagine (CUS Bari), mentre per la EST 105 ORC 2012 a FETCH IV di Michele Scianatico (CUS Bari). Il trofeo challanger nicolaiano 2012 per la regata di Bari del 13 Maggio è andato invece a Scerekan di Maurizio Cardascio (CC Barion). La festa conclusiva a Castel del Monte è riuscita, quindi, a coniugare ancora una volta gli aspetti peculiari dell'evento Terradamare: il mare il nostro territorio ed i prodotti di qualità della Puglia. La manifestazione, infatti, è nata per promuovere e valorizzare le risorse produttive e locali attraverso la realizzazione di circuiti virtuosi di collaborazione e scegliendo come volano lo sport della vela. Si sono uniti così due grandi risorse della nostra terra l'olio e il vento.
 
"Abbiamo concluso questa edizione in una cornice a dir poco unica come quella di Castel del Monte - ha dichiarato Vito Pellegrino, componente del comitato organizzatore -. Quest'anno il numero dei regatanti è stato elevato e i momenti sociali sono sempre stati in linea con lo spirito della manifestazione  che si basa sul connubio tra le regate in mare e la valorizzazione e promozione del nostro territorio e del nostro olio Dop. Certo - ha proseguito - non sono mancati i "colpi di scena" come il black out durante la festa ad Herceg Novi  e la chiusura temporanea  dell'accesso a Castel del Monte per problemi di sicurezza. Ma noi sappiamo che la costante crescita della manifestazione impone a tutti uno sforzo sempre maggiore e vi posso assicurare che il Cus ed Oliveti d'Italia sono già al lavoro per l'edizione 2013. Ci saranno delle importanti novità sul piano organizzativo. E poi - ha concluso - sono stati raggiunti ottimi risultati anche da Oliveti d Italia per la valorizzazione del nostro olio DOP Terra di Bari; sono state attivate importanti relazioni con partner montenegrini che come sappiamo rappresentano una delle porte di accesso ai paesi dell'Est ".
 
Nella serata, prima dello splendido concerto dell'orchestra jazz studio del Maestro Paolo Lepore, sono stati consegnati riconoscimenti anche al comando provinciale dei carabinieri di Bari: ai comandanti Francesco Vernillo e Giuseppe Cignarella, per aver contribuito al successo delle manifestazioni in mare, in tutta sicurezza. "Il Trofeo Terradamare è una bella manifestazione, anche se quest'anno ci sono state alcune disfunzioni organizzative. Nonostante questi aspetti c'è stata una grande partecipazione da parte dei regatanti, che hanno preso parte ai momenti sportivi con entusiasmo - ha dichiarato Renato Laforgia, presidente del Cus Bari -. Il prossimo anno intendiamo curare in prima linea tutti gli aspetti organizzativi, compresi quelli degli eventi sociali. L'obiettivo è quello di fornire un servizio di alto livello, in modo da coordinare al meglio sia i rapporti con le istituzioni, che con gli altri partner e sponsor della manifestazione". Un ringraziamento doveroso da parte degli organizzatori è andato anche alla Federazione italiana vela e al presidente dell'VIII zona Raffaele Ricci che ha sempre sostenuto la manifestazione sportiva. Non va dimenticato, infatti, che la regata internazionale Est 105 apre la stagione delle regate di grande altura del comitato zonale ed è inserita nel XIX giro di Puglia, oltre che nel calendario internazionale della vela d'altura pubblicato all'inizio dell'anno dall'ISAF.
 
 

Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate

   

Inserisci un commento


Bari social




Commenti recenti

  • Eldim Alana

    Questi diasgi sono veramente all'ordine del giorni. Fortunatamente, ci sono ache compagnie che possono aiutarci a reclamare. Qui potete trovare le...

    Mostra articolo
  • Collini Lola

    Un patrimonio inestimabile!! Ormai da anni seguo una dieta una dieta mediterranea, da quando me la consigliò il mio dottore. Adesso ogni volta che...

    Mostra articolo
  • 85 babi

    Molto utili le informazioni di quest'articolo...purtroppo questi diasgi sono all'ordine del giorni per chi viaggia spesso e non. Neanche io ero a...

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!